Conferenza sulla valorizzazione dei beni culturali con il prof. Pirovano

pirovano 3' di lettura 05/05/2010 - Presso l’Aula Magna della Facoltà di Beni Culturali, sede di Fermo, C.so Cefalonia 70, si terrà il giorno 6 Maggio 2010, alle ore 17.00, la conferenza dal titolo Un’ esperienza di editoria d’ arte, a cura del Prof. Carlo Pirovano, responsabile scientifico della casa editrice ELECTA.

L’ intervento del prof. Pirovano sarà introdotto dal Prof. Massimo Montella, direttore del Dipartimento di Beni Culturali di Fermo e della Scuola di Specializzazione in beni storico-artistici dell’ Università degli studi di Macerata. L’evento è patrocinato dal Comune di Fermo. L’ incontro avrà per protagonista Carlo Pirovano, storico dell’ arte, impegnato per diversi anni nell’ attività didattica presso l’ Università Cattolica di Milano, presso l’ Accademia Carrara di Bergamo e recentemente presso la Facoltà di Architettura e design del Politecnico di Milano; responsabile scientifico della casa editrice Electa , ne ha creato le principali collane, fra cui La Storia Universale dell’ Architettura, La Pittura in Italia e La Pittura in Europa. Si è occupato di pittura lombarda e più assiduamente di arte moderna e contemporanea (monografie su Burri, Tassinari, Marini, Melotti, Minguzzi, Minoli, Nivola) e in particolare di scultura italiana del Novecento. Ha dedicato inoltre puntuale attenzione alla catalogazione museale, (Musei e Gallerie di Milano) ed ha curato l’organizzazione di alcuni musei monografici ( Marino Marini, Burri, Greco, Nivola).

L’evento, promosso ed organizzato dalla Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici della Facoltà di Beni Culturali di Fermo, con il patrocinio del Comune di Fermo, si colloca in seno alle diverse attività collaterali ed integrative alla didattica della Scuola, con le quali il Comitato di indirizzo si prefigge di mettere in diretto contatto gli studenti della Scuola e della Facoltà di Beni Culturali, corso triennale e specialistica, con alcuni tra i maggiori protagonisti del dibattito sulla gestione e la valorizzazione dei beni culturali, sul piano nazionale ed internazionale.

Attraverso una serie di incontri, che la Scuola si propone di inserire in programma tra i percorsi di specializzazione paralleli alla didattica istituzionale, gli studenti e non solo essi, avranno di volta in volta l’opportunità di confrontarsi con specifiche realtà imprenditoriali impegnate nella valorizzazione dei musei ed altri istituti e luoghi della cultura, prendendo parte attivamente ai contributi ed alle proposte dei maggiori esponenti della valorizzazione del patrimonio storico-artistico e dell’ impresa culturale, venendo a conoscenza con gli approcci e le teorie fondamentali, i vincoli e le opportunità che ne determinano le possibilità di successo, sul piano sociale, culturale ed economico.

La Scuola di Specializzazione in Beni storico-artistici della Facoltà di Beni Culturali dell’ Università di Macerata, sede di Fermo, istituita nell’ anno 2008/2009, da Maggio 2010 al suo secondo ciclo di attività, si propone di formare specialisti nella tutela, gestione e valorizzazione del patrimonio storico-artistico, dal Tardo antico al contemporaneo. Nel corso dei due anni accademici, gli specializzandi avranno modo di approfondire conoscenze inerenti anche la normativa giuridica e tecnica ed acquisire le abilità manageriali per la valorizzazione dei beni culturali e la progettazione e gestione dei connessi eventi.

La Scuola si avvale della organica collaborazione di alcune fra le più prestigiose imprese attive nei diversi settori della gestione e della valorizzazione dei beni e degli istituti culturali: ANCST, cooperative di servizi, CIVITA, CONFCULTURA, ELECTA, MECENATE 90, PIERRECI, SKIRA, SISTEMA MUSEO. Per fornire specifiche abilità professionali occorrenti in ciascuno dei settori inerenti la gestione e la valorizzazione, i contenuti dell’ offerta formativa della Scuola sono stati definiti d’ intesa con tali imprese, presso le quali gli studenti potranno svolgere le attività di stage e tirocinio, maturando significative esperienze.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2010 alle 18:23 sul giornale del 06 maggio 2010 - 3406 letture

In questo articolo si parla di cultura, università di macerata, fermo, conferenza, Comune di Fermo, facoltà di beni culturali





logoEV
logoEV