Successo al Teatro di Capodarco per la rassegna \'Vieni a conoscere uno strumento musicale\'

teatro aquila fermo 3' di lettura 23/03/2010 -

Grande successo sabato scorso al Teatro di Capodarco per il secondo appuntamento della rassegna “Vieni a conoscere uno strumento musicale” organizzata dall’associazione culturale “RG Studio Management”.



E’ stata la volta di uno strumento elettronico di gran suggestione: il theremin, inventato nel 1919 dal fisico sovietico Leon Thérémin. Protagonista Daniele Dupuis. Daniele Dupuis (17/01/1977), in arte Megahertz, nasce artisticamente nel 2002 dall\'interesse per la musica elettronica, in particolare analogico elettronica, inserita in un contesto dancefloor.


Inizia così l\'approccio live nelle discoteche e club dove propone brani inediti con l\'ausilio di strumenti e cantando dal vivo. Nel 2003 inizia la collaborazione, che continua tutt\'oggi, con Marco Morgan Castoldi nel ruolo di polistrumentista sia in studio che live. Nel 2004 pubblica \"Estetica\" esordio discografico seguito da una serie di concerti nei club italiani dove si diverte a mischiare tutti gli usi più popolari di cui l\'elettronica è stata nel tempo tracciando appunto una piccola estetica delle macchine musicali. Nel 2007 apre a Padova, dove vive, uno studio di registrazione che gli permette di dedicarsi alle sue nuove produzioni.


In qualità di produttore si dedica all\'arrangiamento, produzione e remix di altri artisti. Nel 2007 nasce, da un’idea di Claudio Coccoluto e Saturnino, il progetto \"Menage a trois\" che vede Megahertz ai sintetizzatori. Nel 2008 si è esibito con Morgan nel suo “BioElectric Tour” nelle più belle piazze e club d’Italia. Nel marzo 2009 esce nelle sale cinematografiche il film \"Il caso dell\'infedele Klara\", il nuovo film di Roberto Faenza (I Vicerè, Prendimi l\'anima, Jona che visse nella balena): di Megahertz la canzone del film e il tema principale.


Il titolo è \"Don\'t leave me cold\" e la cantano Laura Chiatti e Claudio Santamaria, che sono anche gli attori protagonisti del film. Sempre a marzo è iniziata la tournèe di Max Gazzè “Casi Ciclici”, un concept live elettro-acustico con Megahertz ai sintetizzatori e theremin. Attualmente in studio per ultimare il nuovo singolo in uscita a maggio che anticipera l’uscita del LP previsto per il prossimo autunno. L’evento è stato un’occasione unica per conoscere da vicino questo strumento perché raramente si vede e sente suonare il theremin. Daniele Dupuis fra l’altro è considerato in Italia uno dei pochissimi esperti di questo difficilissimo strumento elettronico.


L’insegnante dei Laboratori di Propedeutica Musicale e Presidente dell’associazione, Rosanna Galdi, ha voluto mostrare come accanto agli strumenti conosciuti della musica classica esistono altri strumenti, in questo caso elettronici. La scelta, alla fine del percorso di Propedeutica Musicale, si può anche orientare verso la musica moderna, non necessariamente si deve seguire un iter classico. Estasiati i bambini che sul palcoscenico del Teatro di Capodarco hanno avuto l’opportunità di “suonare” il theremin. Il progetto è patrocinato dal Ministero della Pubblica istruzione, dalla Regione Marche, dalla Provincia di Fermo e dal Comune di Fermo. Appuntamento al 24 aprile con la lezione sul violino di Paolo Strappa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-03-2010 alle 12:09 sul giornale del 24 marzo 2010 - 1636 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV