Incontro tra i vertici di Confindustria e le scuole del territorio

confindustria generico 2' di lettura 12/03/2010 - Due mondi che vogliono collaborare e crescere insieme. 

Mondo delle imprese e mondo della scuola sempre più vicini, sempre più attenti l\'uno alle esigenze dell\'altro. Sullo sfondo, un territorio da mantenere vivace e competitivo, e una risposta da dare all\'occupazione. Ieri pomeriggio sono tornati ad incontrarsi i vertici di Confindustria Fermo e i rappresentanti delle scuole del Fermano. Due i momenti. Il primo, con gli istituti superiori; il secondo, con le scuole medie. Per quanto riguarda le scuole superiori, presenti il preside dell\'IPSIA Piero Ferracuti, e quello dell\'Istituto Comprensivo di Porto S.Elpidio Antonio Iandiorio, quindi gli insegnanti Giuseppe Pompa, Giuseppe Ciferri, Francesco Meloni, Gino Tombolini, Teresa Cecchi e Vincenzo Mora dell\'ITI Montani, nonchè rappresentanti dell\'Istituto Tecnico Carducci-Galilei. Per Confindustria Fermo sedevano al tavolo il presidente Luca Monaldi e i delegati per la formazione Enrico Bracalente, Paolo Giacomozzi, Filippo Maroni, Stefano Luzi. Riconfermata la volontà di collaborare tra i due “mondi”.



Per rendere più stringente il rapporto, due sono state le proposte avanzate ed accettate. La prima riguarda la partecipazione di delegati confindustriali ai diversi Comitati Tecnici Scientifici, come previsto dalla legge per gli Istituti operanti in questi ambiti. In più, l\'attivazione – e questo è il fatto nuovo ed importante – di un tavolo di coordinamento permanente dove rappresentanti delle scuole e imprenditori abbiamo uno sguardo a 360° in modo da esplicitare le richieste delle imprese del territorio, verificare le difficoltà delle scuole, attivare azioni comuni e sinergiche. Appuntamento per la formalizzazione delle due proposte il 19 aprile prossimo.



Il secondo incontro ha visto dinanzi ai rappresentanti di Confindustria Fermo i portavoce delle scuole medie: le insegnanti Silvia Fasino e Anna Maria Alesi per la Fracassetti-Betti, il preside Roberto Carboni per l\'Istituto Comprensivo di Monterubbiano, e il preside della scuola media Bacci di S.Elpidio a Mare, Giocondo Teodori, che ha lasciato l\'incontro prima delle conclusioni. Il tema approfondito è stato quello dell\'orientamento. Caldeggiata da entrambi i soggetti una maggiore conoscenza reciproca. Gli imprenditori si sono detti disponibili ad incontrare le scuole per raccontare le proprie esperienze, così come sentono l\'urgenza di incontrare i genitori dei ragazzi delle terze medie che dovranno compiere scelte scolastiche decisive.



Espressa, da parte di tutti, la necessità di abbattere i luoghi comuni sul fatto che, se un ragazzo non ha buoni voti, viene indirizzato agli istituti tecnici e professionali mentre i più meritevoli vengono indirizzati ai licei. Di comune accordo è stato evidenziato il dover assolutamente rivedere l\'approccio all\'orientamento valutando le esigenze delle imprese per permettere ai giovani una maggiore garanzia di lavoro futuro nel nostro territorio. In conclusione, i vertici di Confindustria tengono a sottolineare la grande disponibilità e voglia di confronto da parte di tutti i dirigenti scolastici presenti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2010 alle 18:46 sul giornale del 13 marzo 2010 - 1257 letture

In questo articolo si parla di attualità, confindustria, confindustria fermo





logoEV
logoEV