Porto Sant\'Elpidio: La Russa sul decreto interpretativo, serve al Tar per decidere meglio

2' di lettura 08/03/2010 - Sulla stampa nazionale ieri mattina assistiamo increduli a questo passaggio:

Giornalista: \"Per il decreto non potevate aspettare il Tar? L\'opposizione vi accusa di voler scavalcare i giudici.\"

La Russa: \"Non potevamo: questo decreto serve al Tar per decidere meglio. Ora è impossibile che ci dia torto.\" 



Decreto interpretativo? Cosè, di grazia, un decreto interpretativo, se non l\'obbligo di spiegare agli altri come devono pensare? E\' una mostruosità del pensiero prima ancora che giuridica. Adesso faranno anche un decreto per stabilire quali sentenze e in favore di chi debbano essere emesse? Subito dopo ne faranno uno per suggerire a chi non è d\'accordo come deve ragionare per evitare di contrariarli, nei talk-show - aboliti per legge? E magari, perché no, ne arriverà uno per chiarire una volta per tutte come debbano leggersi le schede elettorali nelle urne, in maniera che il voto venga correttamente attribuito sempre e solo a loro?

Cosa volete ancora, per capire che state concedendo a un gruppo di barbari con la clava di saccheggiare e fare scempio della storia, dell\'etica, della politica, delle istituzioni, del buon senso, del rispetto per l\'uomo, di ogni conquista di diritti che passano complessivamente sotto il nome di civiltà? Volete che entrino nelle vostre case sfondando la porta, violentando le vostre donne, uccidendo i vostri figli e dando alle fiamme ciò che resta dopo aver depredato la catenina d\'ora e il crocifisso della prima comunione?

Beh, sappiate che questo non accadrà mai. Non fino a quando vi consegnerete spontaneamente, mani e piedi legati, all\'ira famelica del dominatore, sacrificando al suo capriccio la coscienza, la consapevolezza e il futuro dei vostri figli, condannati a morte già dal primo cartone animato, in una lunga ed estenuante somministrazione di inebetitori che progressivamente alienano ogni forza di volontà e ogni capacità di reazione.

Non si spiega altrimenti lo sconcertante, assordante, fragoroso silenzio di un popolo in costante stato di resa incondizionata.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2010 alle 16:59 sul giornale del 09 marzo 2010 - 805 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant\'elpidio, Donatella Ruggeri, decreto interpretativo





logoEV
logoEV