Montegiorgio: Liberati, l\'amministrazione gode di ottima salute

comune di fermo 3' di lettura 08/03/2010 - E\' vero, scrive Lino Liberati, abbiamo passato un momento difficile, basato su incomprensioni e su una dialettica politica accesa, ma sempre rispettosa dei valori di democrazia che erano e sono alla base della coalizione che ha vinto le elezioni. Ma oggi siamo uniti, anche se con ruoli e responsabilità diverse.


E mi riferisco all\'avvicendamento nelle deleghe. Da sempre abbiamo programmato ogni attività insieme a tutto il gruppo consiliare di maggioranza e da oggi in poi lo faremo ancora di più, in quanto le future decisioni saranno più complesse e coinvolgenti per Montegiorgio.

\"Qualcuno\" che non ci \"sopporta\" ha provato a dare la cosiddetta \"spallata\", a vendere fumo, a confondere le idee, su tutto e su tutti. Ma a sparlare su ogni argomento, peccato per loro, non ci sono riusciti e questo i cittadini di Montegiorgio lo hanno capito.

La nostra attività amministrativa è di una trasparenza totale - prosegue il vicesindaco - e nel nostro operato non ci sono né figli né figliastri. E soprattutto non ci sono prevaricazioni o pressioni, ma solo disponibilità.

Questi atteggiamenti vengono visti da alcuni come debolezza, ma noi siamo convinti che è la nostra forza.

Tutto quello che abbiamo programmato insieme lo stiamo facendo, come strade (quante situazioni pregresse incancrenite!), strutture sportive, rivisitazione del PRG e del PPCS, lo studio per una rivitalizzazione della frazione di Alteta, sollecitazioni sul Piano Casa, la soluzione di alcune situazioni urbanistiche precedenti e delicate a Piane di Montegiorgio, il potenziamento delle reti fognarie, le manutenzioni presso gli edifici pubblici (ne sono tantissime), il monitoraggio con conseguente azione a sostegno dei servizi sociali, lo svolgimento di attività teatrali e organizzazione di attività di promozione di tutto il territorio; e ancora il sostegno alle attività scolastiche, la politica di equità fiscale che ci permetterà di ridurre la Tarsu, con il conseguente cambiamento reale del regolamento stesso.

Vorrei anche ricordare che l\'ufficio dei Vigili Urbani arriverà immediatamente in Piazza, seguito, fra alcuni mesi, anche da altri uffici comunali, quali anagrafe, stato civile e servizi sociali

Infatti gli uffici del Giudice ritornano nei vecchi locali, prima inagibili (non certo per colpa dell\'amministrazione comunale) ed ora ristrutturati.

Il centro storico tornerà così a vivere. Siamo fiduciosi di ciò, anche perché per la prima volta con il Sindaco abbiamo convocato tutti i proprietari di locali sfitti a Montegiorgio e abbiamo potuto colloquiare, con il fine di studiare delle strategie per un nuovo rilancio del paese. E di prospettive buone ce ne sono.

E che dire poi dei finanziamenti che \"zitti, zitti\" arrivano: dall\'Inail per Palazzo S.Agostino 305.950 euro. Non siamo sprovveduti, ma attenti e vigili.

Vedete, noi componenti della coalizione, insieme al Sindaco Benedetti abbiamo passione, voglia di fare ed i risultati anche in base al programma elettorale già ci sono e ci saranno sicuramente in misura maggiore.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-03-2010 alle 18:59 sul giornale del 09 marzo 2010 - 735 letture

In questo articolo si parla di politica, montegiorgio, Comune di Fermo, Comune di Montegiorgio, lino liberati





logoEV
logoEV