Pedaso: al Teatro Valdaso, \'Protestar cantando canzoni e canzonette\'

protestar 2' di lettura 24/02/2010 - Dopo i successi di Tutto in Gioco di Civitanova Marche e della Mole Vanvitelliana di Ancona, dopo aver girato numerosi teatri della provincia di Macerata, la compagnia di Musicultura approda per la prima volta nella provincia di Fermo.


Domenica 28 febbraio ore 17.15 verrà infatti rappresentato, presso il “Teatro Valdaso” di Pedaso, “Protestar cantando canzoni e canzonette”.

“Protestar cantando canzoni e canzonette”, tratto dal libro omonimo di Carlo Latini e Vincenzo Vita è un progetto musicale realizzato da Musicutura, creato e diretto da Piero Cesanelli, direttore artistico di Musicultura.

Un concerto dal vivo con ben 10 musicisti. Una linea narrativa movimentata da situazioni musicali live e da varie clip, video e fotografiche che tracciano una panoramica non solo degli eventi storici ma anche delle tendenze del ’68. E’ con l’animo del ricercatore, dell’attento arrangiatore e del dispensatore di emozioni che Piero Cesanelli ha messo mano ad un progetto che lo vede protagonista nell’ideazione, nella realizzazione e nella regia.

L’ispirazione viene suggerita, come detto, dal libro “Il Sessantotto” di Carlo Latini e Vincenzo Vita ed. Angeli, di cui il direttore artistico di Musicultura è autore di un capitolo sulla musica. Con alcuni frammenti tratti da questa pubblicazione e narrati da Giulia Poeta e Maurizio Marchigiani, con le immagini costruite da Andrea Pompei e più di venti canzoni eseguite dall’ensemble la Compagnia, prende vita una forma spettacolo che fa emozionare e che attualizza di molto l’immagine di un periodo importante. Le canzoni di Patty Pravo, Adamo, L’Equipe 84 si alternano a quelle di Paolo Pietrangeli, Ivan Della Mea, Marini, le cover di Stewe Wonder e Dylan a De Andrè e Battisti.

“Quasi tutti i brani pubblicati in quegli anni hanno al loro interno qualcosa di magico ed innovativo e quindi si deve avere il coraggio di proporre al pubblico sia la canzone impegnata che quella che ha conquistato la vetta della hit parade”. L’idea portante di “Protestar cantando canzoni e canzonette” è quella di attraversare una grande stagione in cui “…la storia ha accelerato il suo ritmo” costellandola di immagine, parole e soprattutto canzoni che continuano a restare nelle emozioni di molte generazioni.

Per fare questo il patron di Musicultura ha coinvolto musicisti e vocalist di assoluto valore: Adriano Taborro, Paolo Galassi, Kasta, Riccardo Andrenacci, Alessandra Rogante, Valentina Guardabassi, Giulia Mattutini, Francesco Caprari, El Chopas, Marumba. Costo del biglietto € 8,00 Info biglietteria 071/2072439 dalle 10.00 alle 16.00







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-02-2010 alle 17:09 sul giornale del 25 febbraio 2010 - 1752 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, pedaso, musicultura, musicultura festival





logoEV
logoEV