Porto S. Elpidio: in calo i furti e gli episodi di criminalità

3' di lettura 15/02/2010 - Sono dati molto rassicuranti quelli che arrivano dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, svoltosi a Fermo alla presenza dei Prefetti di Ascoli e Fermo Pasquale Minunni e Emilia Zarrilli.


Nell’anno 2009 infatti a Porto Sant’Elpidio l’andamento dei reati ha registrato un netto miglioramento rispetto al 2008, con un – 15,86%. Nello specifico, sono diminuiti i furti in generale (-17,41%), in particolare gli scippi (-80%) e i borseggi (-31,82). Ottimi risultati anche sul fronte delle rapine, con -21,05%, e della prostituzione in strada che nel 2009 ha fatto registrare un –50%. “Senza ombra di dubbio- ha spiegato il sindaco Mario Andrenacci- i dati emersi nel corso della prima riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica della nuova provincia di Fermo sono molto confortanti. Il netto calo dei reati registrati nel corso 2009 ci fa ben sperare per il futuro e sono il frutto di un lavoro che va avanti ormai da molti anni, svolto in stretta sinergia tra forze dell’ordine e le istituzioni. La questione sicurezza in questi giorni è stata al centro di numerosi incontri, tra cui quello con il sottosegretario agli interni Alfredo Mantovano presso la Prefettura di Fermo, a cui ho partecipato personalmente.



Tutto ciò dimostra un particolare attivismo e un grande impegno a non abbassare mai la guardia. Tra le priorità su cui continuiamo a batterci un posto di primo piano spetta alla lotta al lavoro nero, alla contraffazione dei marchi, al rispetto delle regole in materia di sicurezza sul lavoro, alla prostituzione e alla piccola criminalità legata al disagio sociale. Nel caso specifico di Porto Sant’Elpidio, nel 2009 non si è verificata neanche una rapina in banca, i borseggi sono scesi da 22 a 15 e gli scippi da 15 a 3. Per quanto riguarda invece lo sfruttamento e il favoreggiamento della prostituzione, le denunce si sono ridotte della metà passando da 8 a 4. Tutto ciò è stato possibile anche grazie all’impegno della nostra Polizia Municipale, su cui abbiamo investito e su cui continueremo a investire molte risorse. In particolare con il progetto Benessere Urbano, che prevede un investimento di 214 mila euro solo per la Polizia Municipale, potremo potenziare ulteriormente sia l’attività che gli strumenti attualmente in dotazione dei nostri uomini.



Sarà possibile istituire un terzo turno di servizio almeno nei week end, dalle 20 alle 2, servizi notturni che prevedano la presenza di una pattuglia e il piantonamento del comando di pronto intervento nelle ore serali e notturne. Sarà anche aumentata la videosorveglianza, in particolare saranno installate nuove videocamere in zona Fratte e in alcuni punti strategici del centro città”. “Il benessere e la sicurezza pubblica sono sempre stati una priorità della nostra amministrazione comunale- ha concluso il primo cittadino- e in questi anni la nostra Polizia Municipale, con la sua presenza capillare sul territorio, ha avuto un ruolo molto importante nel contribuire alla diminuzione del numero dei reati. Un lavoro svolto in stretta sinergia con la locale stazione dei Carabinieri e il Comando di Polizia di Fermo. Ora, potremo ulteriormente rafforzare la dotazione di uomini e mezzi in modo tale da poter continuare a dare risposte certe ai bisogni dei cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-02-2010 alle 16:09 sul giornale del 16 febbraio 2010 - 1115 letture

In questo articolo si parla di furti, attualità, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio





logoEV
logoEV