Un nuovo passo avanti per la riqualificazione di Piazza Dante

2' di lettura 01/02/2010 - Edifici più bassi per esaltare la bellezza dell’abside della chiesa di San Francesco, parcheggi sotterranei per oltre 240 posti auto, riqualificazione di Porta Marina e di tutto il patrimonio storico artistico, nuovo arredo urbano: il mese si febbraio segna un nuovo passo avanti per la riqualificazione di Piazza Dante.

L’Amministrazione comunale sta lavorando, in collaborazione con la Solgas (la società di distribuzione del gas metano), per arrivare ad un progetto definitivo che rilanci quello che è il principale ingresso alla città per chi arriva dalla costa. Dopo la variante del Ferro, che ha risolto in maniera definitiva le problematiche di accesso a Fermo, capoluogo di provincia, per tutti coloro che arrivano dall’entroterra, è il momento di pensare alla zona est. Un primo intervento, quello del rifacimento del manto stradale di Viale Trento, è già stato portato a termine. Nei prossimi giorni sono previsti una serie di sopralluoghi da parte di tecnici e del personale della Sovrintendenza per le prime verifiche di compatibilità con il progetto esistente. Progetto che sarà condiviso con tutti i cittadini tramite l’esposizione in pubblico dei disegni preliminari prevista per la fine del mese di febbraio .


Un tassello, quello della riqualificazione di Piazza Dante, che va a completare un piano ad ampio raggio per favorire e migliorare l’accesso al centro storico. Un intervento, quello portato avanti dall’Amministrazione, che prevede quattro grandi progetti ruotare attorno al nucleo della città per promuoverne il rilancio. A nord con l’Area Vallesi che offrirà circa 150 posti auto ed un sistema di scale mobili e ascensori per facilitare l’accesso in Corso Cavour e a edifici strategici come il Tribunale. C’è poi il Project Financing di Piazzale Azzolino, ad est, per il quale si sta lavorando in vista di una soluzione definitiva. C’è infine la riqualificazione di Piazza Dante/Consorzio Agrario a sud est con parcheggi e collegamenti meccanizzati ed il cantiere avviato per la realizzazione dell’impianto di risalita dell’Hotel Astoria, che collega Viale XX Settembre a Via Veneto a sud ovest e di quello per il collegamento con il Girfalco all’interno dell’edificio che ospita la Facoltà di Beni Culturali ed il Conservatorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2010 alle 15:02 sul giornale del 02 febbraio 2010 - 1023 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV