Nuovo ospedale di rete, conferenza dei capigruppo

ospedale 2' di lettura 01/02/2010 - Si è svolta venerdì scorso la conferenza dei capigruppo che ha visto come tema centrale quello del nuovo ospedale di rete.


Dopo che i sindaci della Zona Territoriale 11 si sono espressi, la scorsa settimana, a favore del sito di Campiglione/San Claudio, l’Amministrazione di Fermo si sta preparando per la discussione della problematica in un apposito Consiglio Comunale.

Nell’ordine del giorno non ci sarà solo la discussione sulla localizzazione. “Bisogna tener conto – spiega il Sindaco Saturnino Di Ruscio - che con lo spostamento del distretto sanitario da Fermo a Porto San Giorgio avvenuto nel 2001, e con la realizzazione del nuovo ospedale di rete a Campiglione, la città di Fermo, in particolare il centro urbano (22 mila abitanti) si troverà sprovvisto di strutture anche ambulatoriali. Da qui la necessità di mettere mano non solo ad uno studio di fattibilità per il nuovo ospedale, ma alla redazione di un nuovo piano di zona socio-sanitario che tenga conto, in prospettiva, di questa situazione di ‘impoverimento’ del centro urbano in modo da garantire i servizi minimi essenziali”.

C’è poi la questione della compatibilità ambientale. E’ necessario verificare l’assetto territoriale e la compatibilità urbanistico/ambientale nella direzione dell’adozione di una specifica variante per la realizzazione della nuova struttura ospedaliera e dell’eliminazione di eventuali industrie insalubri.

“Con la localizzazione del nuovo ospedale a Campiglione – prosegue il Sindaco Saturnino Di Ruscio - è ancora più evidente la necessità, da parte della Regione Marche, di rivedere progetti come la Ned e la centrale a biomasse. Realtà alle quali il Comune di Fermo si è sempre opposto e che appaiono oggi ancora più in evidente conflitto con il sito che dovrà ospitare il futuro ospedale baricentrico fermano”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2010 alle 17:45 sul giornale del 02 febbraio 2010 - 1055 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV