Convocata la maggioranza dal sindaco Di Ruscio

Saturnino Di Ruscio 3' di lettura 30/01/2010 - Si è tenuta il 30 gennaio 2010 la riunione della maggioranza convocata dal Sindaco della Città di Fermo Saturnino Di Ruscio.

All\'incontro hanno preso parte, oltre al primo cittadino, anche: Nello Raccichini (Gruppo Consiliare UDC); Edgardo Romagnoli ed Andrea Zaccarelli (Gruppo Consiliare AN); Giulio Giustozzi (Gruppo Consiliare Forza Italia); Mandolesi Andrea e Raffaele Giovannetti (Gruppo Consiliare La Lega); Rastelli Michele, Giuliano Marcello, Ferracuti Silvia, Marino Screpanti, Guidomassimo Postacchini (Gruppi Fermo Libera, Con Fermo Di Ruscio. Assente, per il PDL, l\'Ing.Piero Brugnoni impegnato ad Ancona per la presentazione del candidato alle elezioni regionali Marinelli. Nella riunione si è preso atto che il Sindaco ha provveduto, lo scorso novembre 2009, al riassetto delle deleghe degli Assessori per dare continuità all\'azione amministrativa, assegnando le funzioni rimaste scoperte per la mancanza di assessori, nonché quelle in capo al Sindaco.




Tale riassetto è stato il frutto di una situazione particolare che si è venuta a creare all\'interno della maggioranza con la conseguente fuoriuscita delle forze civiche, che fino ad oggi hanno deciso, con grande senso di responsabilità, di appoggiare l\'esecutivo dell\'esterno a seguito di critiche ingiustificate ed attacchi da parte di esponenti del Pdl. All\'interno della maggioranza, composta da FI, AN, UDC, Fermo Libera, Con Fermo Di Ruscio, Lega Nord, che ha ampiamente vinto le elezioni amministrative nel 2006, si è creata una sorta di dicotomia tra attività amministrativa e attività politica. Al di là delle critiche e osservazioni che si possono e si vogliono fare, a seconda delle convenienze politiche, la Giunta Comunale ha sempre portato avanti, con successo, la soluzione ai problemi amministrativi che si sono presentati e concretizzato iniziative molto importanti e qualificanti per la città. E\' necessario tuttavia un nuovo assetto di Giunta per continuare ad affrontare e risolvere i problemi più importanti ed è necessario che i partiti ritrovino quel filo conduttore che ha portato la coalizione alle due successive vittorie elettorali ed alla soluzione di problemi amministrativi irrisolti da anni. Si ravvisa quindi la necessità di un rientro nell\'esecutivo dei rappresentanti delle liste civiche.



Il percorso ipotizzato è il seguente: Una mozione programmatica di fine mandato che preveda l\'avvio della redazione della variante generale al piano regolatore. la revisione del regolamento edilizio con particolare attenzione al ruolo ed ai poteri della commissione edilizia alla luce delle ultime normative maggiore incisività della politica sociale a favore delle categorie disagiate la definizione del project financing di piazzale Carducci il rilancio della società multi servizi del Comune ASITE Il secondo passo sarà infine la ridiscussione di tutte le deleghe della Giunta, con la successiva costituzione della nuova Giunta Comunale. Su questo percorso tutti sono stati concordi. L\'UDC, in particolare, ha dato pieno mandato al Sindaco per la composizione della Giunta. La Lega ha invece posto un problema politico, ovvero l\'accordo, a livello regionale, tra UDC ed il centro sinistra. Tutto questo sarà riferito nei prossimi giorni anche ai vertici del PDL affinchè assumano una posizione chiara e definitiva a riguardo per consentire così la realizzazione concreta del percorso sopra ipotizzato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2010 alle 18:41 sul giornale del 01 febbraio 2010 - 1054 letture

In questo articolo si parla di attualità, saturnino di ruscio