Successo per \'Motejorgio Cacionà\'

teatro 2' di lettura 30/12/2009 - Il natale di un tempo, il natale della tradizione: quello che raccontano gli anziani, quello che hanno assaporato gli adulti, quello che vorrebbero i più piccoli.

re “categorie” tutte presenti al teatro Domenico Alaleona di Montegiorgio lunedì e ieri sera per applaudire gli attori, i cantanti, i poeti, i presentatori di Montejorgio cacionà. Che sarebbe andata bene lo si sapeva già: ogni volta che il gruppo si presenta in teatro, il pubblico non manca mai. Lo sapeva il sindaco Armando Benedetti, l\'assessore alla cultura Michele Ortenzi e gli altri suoi colleghi. Lo sapeva la cittadina. Ma stavolta è andata ben oltre ogni aspettativa. Vuoi per la bravura di quanti hanno calcato il palcoscenico – ma quella c\'è sempre -, vuoi per il clima di festa che si respira, vuoi per un ritrovato gusto dello stare insieme che il teatro Alaleona sta favorendo ormai da oltre un anno. Sul fronte dello spettacolo, la proposta è stata graditissima.

“Tuttonatà”, questo il titolo delle due rappresentazioni, ha raccontato della festa più attesa dell\'anno; ha riproposto poesie in vernacolo e scenette riguardanti la vigilia: le sue storie e leggende; ha approfondito con levità ma sempre con spessore il significato religioso della nascita di Gesù; ha cantato e fatto cantare la Pasquella: la buona novella che veniva diffusa un tempo nelle campagna e nei paesi da zampognari e flautisti. Sul palco e dietro le quinte una cinquantina di persone tra attori, cantanti, strumentisti, tecnici dell\'audio e della luce. Un piccolo popolo capace di far emozionare il grande pubblico in sala. Per il gran finale non è mancato il tradizionale “Bianco natale”, ma anche stavolta interpretato al modo dei Cacionà”: con strofe in italiano, inglese e anche in dialetto. Un successo! Solo una mancanza, quella di Agostino Scaloni, poeta di rango e presentatore storico di Montejorgio cacionà. La salute, stavolta, lo ha momentaneamente tradito. Lo attendiamo prossimamente, con la sua voce tonante e i suoi versi di alta lirica e profonda umanità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2009 alle 14:18 sul giornale del 31 dicembre 2009 - 971 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, montegiorgio, Montejorgio cacionà





logoEV
logoEV