Porto S. Giorgio: alluvione, dal Governo arrivano 50.000 euro

andrea agostini 2' di lettura 28/12/2009 - La somma stanziata a parziale risarcimento delle spese sostenute nel novembre 2008 dopo lo straripamento dell’Ete. Agostini: “Non siamo soddisfatti, non c’è nulla per i danni patiti dai privati”. 

Il presidente della giunta regionale Gian Mario Spacca, in qualità di commissario delegato per interventi urgenti in relazione agli eventi meteorologici di novembre e dicembre 2008, ha comunicato la ripartizione ai comuni e province delle risorse finanziarie stanziate dal Governo per risarcire parzialmente gli enti locali delle spese sostenute. Al comune di Porto San Giorgio è stato assegnato un contributo di 50.311 euro, rispetto ai 187.460 delle spese segnalate dall’amministrazione comunale ed ai 116.980 euro delle spese effettive rendicontate. Complessivamente alle Marche è stata assegnata la somma di 1.082.496 euro, su un totale di spese rendicontate pari a 3.480.302 euro. Non si ritiene completamente soddisfatto il sindaco di Porto San Giorgio Andrea Agostini.




“Il contributo serve a risarcire gli enti pubblici delle spese vive incontrate per fronteggiare l’emergenza di novembre e dicembre 2008, che nel nostro caso è consistita principalmente nell’affrontare i danni relativi all’alluvione di fango derivante dallo straripamento dell’Ete di metà novembre e in percentuale molto minore dalle mareggiate del mese successivo. Questo riconoscimento, pur apprezzabile, non mi soddisfa pienamente. Non si recuperano per intero le ingenti spese sostenute per affrontare un evento straordinario ed imprevedibile. Ma soprattutto non trovano alcun risarcimento i numerosi privati che pure hanno ricevuto danni sensibili. Mi appello ai rappresentanti politici di questo territorio in Regione ed in Parlamento affinché tentino il possibile per consentire che anche i privati ricevano risposte adeguate di fronte ai danni subiti ed alle spese sostenute. Nel momento in cui vi è riconoscimento dello stato di emergenza, com’è stato per l’alluvione del 2008, dovrebbe conseguire un’azione concreta a sostegno dei cittadini e delle attività colpiti da quei violenti eventi atmosferici”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-12-2009 alle 17:10 sul giornale del 29 dicembre 2009 - 1376 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto san giorgio, andrea agostini, Comune di Porto San Giorgio





logoEV
logoEV