Sant\'Elpidio: vendita delle quote della Ecoelpidiense

soldi 1' di lettura 23/12/2009 - In merito alla cessione delle quote della Ecoelpidiense, il sindaco Mario Andrenacci ha dichiarato quanto segue.


“Il fatto che la gara sia andata deserta e che, quindi, il comune non abbia potuto introitare entro il 31 dicembre le somme previste ha certamente sortito effetto sulla determinazione dei saldi, rilevanti ai fini del rispetto del Patto di Stabilità interno.

Non è scontato che questo comporti automaticamente l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge e, in qualità di presidente dell’Anci Marche, sto monitorando la situazione. A livello parlamentare c’è un ampio schieramento che vuole sterilizzare queste sanzioni, in quanto oltre il 50 per cento dei comuni italiani per sostenere il mercato locale ha provveduto al pagamento delle imprese e dei fornitori, non volendo aggravare la già difficile crisi economica.


L’amministrazione valuterà i primi di gennaio come riavviare le procedure per la vendita dei diritti comunali sul capitale sociale della Ecoelpidiense, potendo sia indire una nuova gara pubblica, sia negoziare con una pluralità di operatori, anche operanti nel settore dello smaltimento dei rifiuti, a livello nazionale, regionale e locale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2009 alle 19:15 sul giornale del 24 dicembre 2009 - 1132 letture

In questo articolo si parla di attualità, mario andrenacci, Sant\'Elpidio a Mare, Ecoelpidiense





logoEV
logoEV