Il consiglio condanna gli atti vandalici alla Caritas

comune di fermo 1' di lettura 29/11/2009 - In riferimento agli atti vandalici e alle minacce ricevute dal centro di accoglienza Casa Betesda e dalla mensa Il Ponte, strutture entrambe gestite dalla Caritas Diocesana di Fermo, il Consiglio Comunale riunitosi ieri sera, in apertura di seduta, ha fermamente condannato tali gesti incivili rivolti verso organismi che hanno il solo scopo di rispondere alle esigenze dei meno fortunati.

Il presidente Nello Raccichini esprime, a nome di tutto il consiglio comunale, piena solidarietà a Mons. Vinicio Albanesi, nella speranza che tali gesti d’inciviltà non si ripetano più. Le istituzioni sono vicine alla Caritas fermana e a tutti coloro, volontari e non, che ogni giorno si prodigano per il bene comune.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2009 alle 15:58 sul giornale del 30 novembre 2009 - 845 letture

In questo articolo si parla di fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV