La Provincia partecipa al programma Comunitario IPA

comune di fermo 2' di lettura 24/11/2009 - La Provincia di Fermo si affaccia in Europa. In occasione della prima Call del Programma Comunitario IPA (Instrument for Pre-Accession) scaduto il 29 ottobre, il Servizio Politiche Comunitarie dell’Amministrazione provinciale di Fermo ha presentato insieme ai partner della costa balcanica, la cui presenza è elemento di forza nonché conditio sine qua non per l’ammissibilità al bando, ben 4 progetti di cooperazione transfrontaliera.

In uno, nello specifico il progetto denominato CIRCUIT, la Provincia è Lead partner, ossia gestore e diretto responsabile nei confronti dell’Unione Europea, mentre negli altri tre progetti MAPS, HOST e TARTANA l’Ente si propone come partner rispettivamente dei Lead partner Comune di Recanati, Comune di Riccia (CB) e Università di Macerata. I progetti candidati hanno tutti un dimensionamento finanziario di svariate centinaia di migliaia di € fino ad un massimodi 4 milioni di €.


Attraverso la partecipazione al Programma Comunitario IPA si è deciso di approfondire svariate ed importanti tematiche quali, ad esempio, la e-governance con il progetto CIRCUIT, con il quale la Provincia di Fermo intende promuovere processi di conoscenza reciproca, di interazione tra paesi trans-frontalieri, costruendo con essi nuove modalità di partecipazione dei cittadini che possano avanzare proposte ed elaborare insieme agli amministratori nuove idee sui temi d’interesse in un contesto, quello del teatro, assolutamente originale e inusuale per tali attività.


Gli altri tre progetti vertono invece uno sulla realizzazione di piattaforma telematica a supporto delle azioni di rilevanza culturale e sociale che si svolgono nei territori interessati (MAPS); un altro sull’attivazione e gestione di una rete integrata di incubatori sociali e di strutture sanitarie, atta a supportare la valorizzazione complessiva delle risorse del territorio necessarie ad un sistema locale in grado di garantire una adeguata qualità della vita attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie della telemedicina (HOST); l’ultimo sulla riattivazione di dinamiche di scambio tra le aree rurali in entrambi i lati dell’Adriatico attraverso la ricostruzione di network per l’informazione e il recupero di prodotti della memoria, nonché di processi lavorativi tradizionali delle regioni coinvolte (TARTANA).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2009 alle 14:23 sul giornale del 25 novembre 2009 - 1397 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo, provincia di fermo





logoEV
logoEV