Montappone: ancora allestita la mostra \'il Cappellaio Pazzo\'

cappello di paglia 3' di lettura 21/11/2009 - Aperta fino all’8 dicembre la mostra artistica “Il Cappellaio Pazzo”, allestita a Montappone nella Sala Esposizioni della Scuola dell’Infanzia in Via Roma.

Pezzi unici dalla creatività di artisti e maestri cappellai da un’idea di Giuliano De Minicis. Aperta sabato, domenica e nei festivi dalle 16 alle 20. Ingresso libero. Quanti materiali, quante visioni, quante forme, quanti mondi in testa… È ancora aperta la curiosa mostra artistica “Il Cappellaio Pazzo” allestita a Montappone, nella Sala esposizioni della Scuola dell’Infanzia (Via Roma) dallo scorso 24 luglio. Ingresso libero. L’originale e unica esposizione, che ogni anno si arricchisce di pezzi internazionali e che caratterizza la manifestazione “Il cappello di paglia” nel borgo più importante del distretto del cappello a metà luglio, resterà aperta fino all’8 dicembre.



Un omaggio alla creatività di maestri cappellai, architetti, artigiani, designer, creativi, professionisti del gusto e comuni individui che manifestano quanto hanno da raccontare. I copricapo in mostra sono dei veri e propri capolavori, realizzati con sapienza, pazienza, fantasia, capaci di sorprendere, emozionare, far riflettere. Hanno entusiasmato tra gli altri, gli operatori, il pubblico e la critica della prestigiosa fiera della moda prêt-à-porter di Parigi, la direttrice artistica del MoCa Victoria Lu e Paolo Sabbatini direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Shanghai, hanno rappresentato le Marche in Canada e si sono meritati la menzione nel lungo articolo che il “New York Times” ha dedicato a Montappone. I pezzi arrivano oltre che dall’Italia, da Inghilterra, Giappone, Francia, Argentina. Nell’ultimo anno in particolare sono arrivati pezzi raffinatissimi del fiorista delle star Ercole Moroni e il tenero “Via dei matti numero zero”. Il gusto di Ercole Moroni è stato scelto per decorare 14 Galà degli Oscar, per il Cannes Film Festival, la Tribeca. Dal prossimo aprile gli sono state affidate la parte floreale e gli interni del mitico Savoy di Londra pronto a riaprire. Appositamente per Montappone ha dato vita a due miniserie da tre cappelli ognuna, di diverse dimensioni, composti in scintillante vetro e intrecciati in fil di ferro, la cui eleganza può essere modificata, modellata.



Il copricapo pazzo “Via dei matti numero zero” invece si avvicina alla poesia e fa sorridere addolcendo l’animo, toccando dimensioni interiori comuni e condivisibili da tutti. Nasce dalla collaborazione tra diverse persone della struttura riabilitativa residenziale “Il filo di Arianna” del Dipartimento di Salute Mentale dell’ASUR 11 di Fermo. Fantasia, impegno, manualità, riflessioni, consapevolezza e un pizzico di autoironia tutte da ammirare. La mostra “Il Cappellaio Pazzo” deve il suo nome all’omonimo personaggio di Alice nel paese delle meraviglie, personaggio simbolico per il desiderio, nascosto in ognuno di noi, di liberarsi dai vincoli e dalle ristrettezze del tempo per esprimersi come vuole la fantasia più straordinaria. La visita all’esposizione è allora un’esperienza simile a quella dell’ingresso nel “paese delle meraviglie”, fuori dal tempo come ogni opera d’arte. Uno spazio originale e unico delle abilità e dell’estro di chi da sempre dedica le migliori energie ai cappelli di ogni tempo per il tempo di ognuno di noi. La pazzia sconfina così nella genialità, nella capacità di sorprendere, esagerando o trasformando la funzione di un oggetto come il cappello, che fra gli accessori d\'abbigliamento meglio esprime il segno della personalità di ciascuno, trasformato in pezzo unico, magico ed emozionante, vero e proprio oggetto d\'arte.



La mostra ideata dal creativo Giuliano De Minicis, è realizzata con il sostegno di Comune di Montappone, Proloco di Montappone con il patrocinio Regione Marche, Provincia di Fermo, Camera di Commercio di Fermo. Fino all’8 dicembre, il pubblico potrà ancora visitarla il sabato, la domenica e nei festivi dalle 16 alle 20. Sempre aperto invece l’incantevole Museo del Cappello dove ammirare tra gli altri copricapi anche quello del grande Federico Fellini. Info Proloco cell. 333.8258462 o in Comune al 0734.760426






Questo è un articolo pubblicato il 21-11-2009 alle 15:25 sul giornale del 23 novembre 2009 - 1457 letture

In questo articolo si parla di cultura, cappello di paglia, Montappone, Il cappello di paglia





logoEV
logoEV