Di Ruscio: \'Sulla Zona Territoriale 11 si è perso troppo tempo\'

saturnino di ruscio 4' di lettura 20/11/2009 - La Regione deve decidere se dare attuazione o meno alla richiesta ben precisa di ridefinizione dei confini della Zona Territoriale 11 che arriva dal territorio fermano e dai suoi cittadini. Si è perso fino ad oggi molto tempo utile.

Non si tratta solo di una questione d’identità, ma anche di una reale problematica politica riguardante gli equilibri regionali che vedono il fermano in una posizione svantaggiata rispetto al peso che hanno le altre realtà delle Marche. Uno squilibrio dovuto proprio alla mancanza di unitarietà in merito ai confini sanitari”. Il sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio ha partecipato, nella mattinata di ieri, anche in veste di Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Sociale XIX, al tavolo di confronto, voluto dalla Provincia di Fermo, su zone, distretti e ambiti territoriali. Una riunione convocata dall’assessore provinciale Massucci proprio a seguito dell’ordine del giorno presentato da Saturnino Di Ruscio in Consiglio Provinciale. Il sindaco di Fermo mette in evidenza passo dopo passo tutto l’iter intrapreso al fine della ridefinizione dei confini della Zona Territoriale 11. Con la decisione dell’assessore Mezzolani di rimandare la questione alla conferenza dei sindaci si rischia di creare un doppione inutile, con il solo fine di allungare i tempi per il raggiungimento di questo traguardo. Il percorso è iniziato con la deliberazione consiliare del Comune di Fermo n. 11 del 27.09.04 nella quale è stato approvato l’ordine del giorno con cui è stato deliberato di individuare quale ambito di riferimento sovrazonale l’area vasta corrispondente alla Provincia di Fermo, ed è stato conferito mandato al Sindaco di individuare con un nuovo piano di zona i posti letto per acuti e le funzioni ospedaliere e territoriali previste dal Piano Sanitario Regionale.

E’ seguito l’impegno della Conferenza dei Sindaci, appositamente convocata dal Sindaco di Fermo, che ha deliberato di chiedere alla Regione Marche l’apertura di un tavolo di confronto per rimodulare il numero dei posti letto per acuti a regime, le funzioni ospedaliere e territoriali della Z.T. 11, alla luce della nuova realtà istituzionale della Provincia di Fermo. Assemblea che si è anche riproposta di consultare la Conferenza Regionale permanente socio-sanitaria, le Conferenze dei Sindaci delle singole zone territoriali, competenti ad esprimere il loro parere sull’organizzazione delle funzioni amministrative connesse al servizio sanitario, secondo il modulo organizzativo dell’area vasta e di ridefinire il comprensorio della Zona Territoriale n. 11 in base ai confini del territorio della Provincia di Fermo, tenendo conto delle problematiche relative alla zona di Amandola.

Sindaco di Fermo che, previa acquisizione dei pareri favorevoli dei Comuni interessati dell’area montana e marina, ha richiesto il parere della Conferenza Permanente Regionale Socio-Sanitaria la quale, nella riunione del 16 gennaio 2008, si è espressa favorevolmente alla ridefinizione dell’ambito territoriale della Z.T. 11 di Fermo, allargandolo ai Comuni di Amandola, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Santa Vittoria in Matenano e Smerillo facenti parte della Zona Territoriale 13 di Ascoli Piceno ed ai Comuni di Pedaso e Campofilone, attualmente inseriti nella Zona Territoriale 12 di San Benedetto del Tronto. A seguito dell’elezione degli organi amministrativi lo scorso giugno 2009, la Provincia di Fermo, risulta ad oggi pienamente costituita e pertanto i tempi sono più che maturi affinchè la stessa possa esser messa, anche formalmente, in condizione di concorrere a pieno all’attività programmatoria, in ambito sanitario, attraverso la necessaria modifica della legge regionale. Di recente inoltre, in data 13/10/2009, è stata depositata presso la Segreteria dell’Assemblea Legislativa Regionale in merito a tale problematica apposita proposta di legge n.346 a iniziativa del consigliere regionale Franca Romagnoli concernente ‘Modifica alla legge regionale 20 giugno 2003, n.13 – Riorganizzazione del Servizio Sanitario Regionale’, già trasmessa in data 16/10/2009 al Presidente della V^ Commissione del Consiglio Regionale nonché al Presidente del Comitato Autonomie Locali al fine di rendere più efficace ed efficiente l’organizzazione del servizio sanitario regionale modificando la Zona Territoriale n.11 di Fermo ed adeguandola alla circoscrizione territoriale della nuova Provincia. “Dopo tutti questi passaggi appena illustrati – conclude Di Ruscio – la decisione della Regione di far ripercorrere un iter già ampiamente illustrato lascia perplessi”.

da Saturnino Di Ruscio
sindaco di Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2009 alle 17:09 sul giornale del 21 novembre 2009 - 1243 letture

In questo articolo si parla di saturnino di ruscio, sindaco di fermo





logoEV
logoEV