Di Ruscio vice presidente del Cal Marche

1' di lettura 11/11/2009 - Il Sindaco di Fermo Saturnino Di Ruscio è stato nominato, ad Ancona, vice presidente del CAL, il Consiglio delle Autonomie Locali delle Marche.

L’art. 1 della legge regionale 10 aprile 2007 n. 4 definisce il Consiglio delle Autonomie Locali come organo permanente di consultazione e di raccordo fra la Regione e gli Enti Locali. Si colloca all’interno dei rapporti che stanno alla base della piramide istituzionale formata da Stato, Province e Regioni.


Il CAL Marche assume un significato importante, anche in una prospettiva futura delle autonomie locali, uno strumento di coordinamento e di raccordo. Tra le principali funzioni consultive c’è il parere sia in ambito del Consiglio Regionale (bilancio di previsione, programmazione finanziaria, riparto competenze enti locali) che in materia della Giunta regionale ( indirizzo enti locali, accordi di programma quadro ecc). Si tratta dunque di un organo istituito per rappresentare le istanze pluralistiche dei territori. Sempre questa mattina è stata nominata presidente del CAL Patrizia Casagrande Esposto, attuale presidente della Provincia di Ancona. Insieme a Di Ruscio l’altro vice presidente scelto è stato Pierluigi Gentilucci della Comunità Montana di Camerino.


La carica di segretari è stata invece assegnata al sindaco di Fano Stefano Aguzzi e al primo cittadino di Force Augusto Curti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2009 alle 18:56 sul giornale del 12 novembre 2009 - 919 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo, saturnino di ruscio