Porto Sant\'Elpidio: sequestrati 3000 articolo contraffati, denunciati tre cinesi

guardia di finanza 1' di lettura 15/10/2009 - Erano mescolati nei banconi del mercato assieme a merce originale. Ma l\'occhio esperto della Guardia di Finanza non s\'è fatto ingannare. Il risultato? 3000 articoli cntraffati sequestrati dalle Fiamme Gialle.

L\'operazione è stata portata a compimento dalle Fiamme Gialle della Brigata di Porto San Giorgio e si inserisce in un più ampio quadro di controllo economico del territorio attuata sulla scorta dei dispositivi pianificati dal Comando Provinciale di Ascoli Piceno. Nel mirino sono finiti questa volta tre cinesi di Porto Sant\'Elpidio.

La guardia di Finanza infatti ha individuato fra i bancali di vendita di alcuni esercizi commerciali lungo la Strada Statale Adriatica migliaia di capi contraffatti. Erano mischiati, con assoluta disinvoltura, tra i prodotti regolari. L’escamotage non ha tuttavia tratto in inganno i militari che, insospettiti sulla notevole quantità di prodotti di valore ha approfondito i controlli.

In totale erano gli 3.000 articoli contraffatti, 2.700 borse e borsellini recanti i marchi come “Borbonese”, “Burberry”, “Gucci”, “Louis Vuitton”, Guess” e “Tod’s” e 300 cinture “Gucci” e “Balestra”. Per i tre titolari dell\'attività, Y.X, W.Z. e Z.D., di 60, 34 e 42 anni, è scattata la denuncia a piede libero alla Procura della Repubblica di Fermo per il reato \"Commercio di prodotti con segni falsi\".





Questo è un articolo pubblicato il 15-10-2009 alle 15:37 sul giornale del 16 ottobre 2009 - 994 letture

In questo articolo si parla di riccardo silvi, guardia di finanza, porto sant\'elpidio





logoEV
logoEV