Porto Sant\'Elpidio: Andrenacci alla Giornata Regionale del Volontariato di Protezione Civile

Andrenacci alla Giornata Regionale del Volontariato di Protezione Civile 3' di lettura 15/10/2009 - E’ stata una giornata interamente dedicata alla Protezione Civile delle Marche quella svoltasi a Fermo la scorsa domenica 11 ottobre. Una grande festa a cui hanno partecipato, oltre ai volontari, moltissime autorità tra cui il Capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso.

Presente anche il sindaco Mario Andrenacci, Presidente dell’Anci Marche, che nel suo intervento ha messo in evidenza il valore e l’importanza del volontariato di Protezione Civile nella nostra regione. “Quella di Fermo- ha spiegato Andrenacci- è stata una bellissima giornata, un’occasione per rafforzarci nella costruzione di una coscienza comune fatta di impegno e disponibilità verso gli altri. Sono proprio questi i valori che rendono unico e insostituibile il volontariato di protezione civile. E’ importante anche che questo incontro si sia tenuto a Fermo, nel sud delle Marche, perché permette di valorizzare ulteriormente l’attività svolta dai nostri volontari, che hanno dimostrato di saper affrontare egregiamente situazioni di emergenza come quelle che abbiamo vissuto con il terremoto in Abruzzo. Quelli appena trascorsi sono stati mesi di duro lavoro, che abbiamo affrontato nel migliore dei modi proprio grazie all’ottima preparazione e al coordinamento che ha caratterizzato l’attività dei Coi, in particolare di quello di Porto Sant’Elpidio.

Lo dimostra il fatto che la nostra città è stata la prima a rimandare a scuola i bambini abruzzesi ospiti nelle strutture ricettive. Il contatto con questa popolazione ci ha arricchito e ci ha trasmesso valori importanti quali la dignità e l’altruismo. E’ importante però che i volontari siano sostenuti e aiutati dalle istituzioni. E’ proprio per tale motivo che ho chiesto al Governatore Spacca di continuare con la politica degli investimenti. Al governo centrale invece, rappresentato dal Sottosegretario Bertolaso, ho chiesto di non lasciare da soli i sindaci, che vanno aiutati e sostenuti nel difficile ruolo che sono chiamati a svolgere. Soltanto così sarà possibile prevenire e non soltanto gestire le emergenze. Tra le tante progettualità messe in campo, un posto di primo piano spetta al progetto “Codice Rosso”, che vede la collaborazione delle Marche, dell’Abruzzo e dell’Anci. La finalità è proprio quella di promuovere una cultura di protezione civile tra i sindaci delle due regioni.

Nello specifico, l’accordo si prefigge di realizzare iniziative che consentano di migliorare la conoscenza dei fenomeni che incidono sulla sicurezza dei cittadini, la reciproca informazione e la valutazione congiunta dei programmi e degli interventi da realizzare in ambito di protezione civile”. “Un ringraziamento particolare- ha concluso il presidente dell’Anci Marche Mario Andrenacci- va a tutti i nostri volontari di protezione civile, in particolare al Coi, alla Croce Rossa Italiana, alla Croce Verde, alle associazioni di volontariato, alle imprese e ai singoli cittadini, per l’impegno che hanno dimostrato in questi mesi, in particolare con l’emergenza terremoto in Abruzzo”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2009 alle 13:35 sul giornale del 16 ottobre 2009 - 1282 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio





logoEV
logoEV