Rimborso dell\'Iva sui rifiuti, il Comune chiarisce

rifiuti 2' di lettura 09/10/2009 - Si è diffusa in questi giorni sulla stampa ed in televisione, a cura delle associazioni dei consumatori, la notizia dell’obbligo per i comuni di rimborsare l’IVA pagata dai contribuenti sulla tassa rifiuti o tariffa di igiene ambientale in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale n. 238 del 24/07/2009 che ha stabilito la natura fiscale della tariffa di igiene ambientale e la presunta non applicabilità ad essa dell’Imposta sul Valore aggiunto.

In particolare si è affermata la necessità di provvedere con sollecitudine ad inoltrare la domanda di rimborso agli enti locali per evitare lo scadere del termine di prescrizione decennale del rimborso. Sulla questione si precisa quanto segue: il Comune di Fermo ha istituito la TIA dall’anno 2005 : prima vigeva la Tassa Rifiuti Solidi Urbani (pagata con la cartella esattoriale).


Su questa non veniva applicata l’IVA per cui non si pone alcun problema di rimborso per le annualità precedenti il 2005 (nel senso che non c’è nulla da rimborsare). Per quello che riguarda le annualità dal 2005 ad oggi, il Comune (come tutti i soggetti che hanno emesso le fatture TIA) attende indicazioni precise da parte del Ministero delle Finanze che, ovviamente, è già stato interessato alla questione a livello nazionale. Non va infatti dimenticato che per l’Imposta sul Valore Aggiunto, il contribuente è il consumatore finale (chi paga la fattura) mentre il soggetto attivo (chi incassa il tributo ) è lo Stato e non il Comune che incassa la somma e poi la riversa. Fino ad oggi il Ministero ha sempre sostenuto l’imponibilità della operazione (Ris. N. 250 del 17/05/2008) pur in presenza di pronuncia della Corte di Cassazione (Sent. 09/08/2007 n. 17526) che affermava il carattere fiscale del prelievo.


Non appena il Ministero chiarirà le modalità operative per gestire tali posizioni sarà cura del Comune dare adeguata informazione ai cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2009 alle 14:32 sul giornale del 10 ottobre 2009 - 1351 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV