Ripartono i corsi alla Società Operaia di Fermo

yoga 1' di lettura 01/10/2009 - È di nuovo tempo di formazione con la Società Operaia di Fermo. Ripartono infatti a ottobre i corsi su diverse aree tematiche, dall’astronomia al burraco, dal decoupage allo yoga, dalla chitarra all’acquerello, e così via fino ad arrivare al tai chi e alla scuola di tè... Ce n’è davvero per tutti i gusti.

L’anno scorso si è registrato l’exploit del burraco, un gioco di carte che sta davvero spopolando e non solo a Fermo. Sull’altro fronte un buon apprezzamento ha trovato la proposta del tai chi con il maestro Michele Burini per un avvicinamento soft ma di qualità a una disciplina marziale che si traduce nell’esecuzione di diverse “forme”, ossia sequenze di movimenti dai nomi suggestivi. A differenza delle ginnastiche tradizionali, che comportano un certo dispendio di energia e quindi possono non essere adatte a tutti, il tai chi in genere si basa su movimenti dolci, consapevoli, abbinati alla respirazione, che possono essere praticati da ognuno. Nel tai chi ci sono diverse scuole. Quella che verrà insegnata nel corso della Società Operaia è la scuola Yang, che è anche la più famosa e praticata in occidente. Per informazioni 392.9858888.

La vera novità di quest’anno è invece una proposta che viene da Cose di Tè, una attività nata a Jesi grazie all’intuizione di Fabiola Ruggiero che vuol essere un punto di riferimento per tutti gli amanti del tè. Vi è in programma un corso di degustazione che sarà preceduto da una serata introduttiva aperta a tutti che si terrà lunedì 12 ottobre alle ore 21.15 presso la sede della Società Operaia di Fermo. Per informazioni 0731.205899 – 335.7744001.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2009 alle 13:59 sul giornale del 02 ottobre 2009 - 5229 letture

In questo articolo si parla di yoga, Zefiro





logoEV
logoEV