Il Comitato del Partito Democratico torna sui lotti alberghieri

partito democratico 1' di lettura 12/08/2009 - Il Comitato del Partito Democratico di Lido, Capodarco e San Michele torna ancora una volta a parlare dei lotti alberghieri di Casabianca.

Gli stessi esprimono la loro contrarietà in merito all’intervento. Non si ricordano, però, che sono stati proprio i loro rappresentanti politici a riconfermare la previsione di Piano Regolatore nel 2000?

L’Amministrazione Di Ruscio deve soltanto rispettare quanto deciso in precedenza da loro, queste sono soltanto polemiche inutili e prive di senso dando atto che sotto il profilo tecnico si stanno attuando pedissequamente le previsioni insediative stabilite con il Piano Attuativo approvato nel 1964 e riconfermate nel 2000.

L’Amministrazione Comunale ha avviato trattative con i proprietari per soluzioni alternative che possano dare risposte anche ai problemi della zona (parcheggi, verde, marciapiedi, etc…), ma ad oggi non sono state fruttuose.

Il PD sa bene che ci sono diritti edificatori acquisiti dai privati che non possono essere compressi a rischio di risarcimento e che è indispensabile quindi un accordo. Se nel 2000 l’Amministrazione Comunale avesse modificato la previsione di Piano Regolatore sarebbe sì sorto un contenzioso, ma avrebbe dato la possibilità all’Amministrazione stessa di trattare con una posizione di maggiore forza con i privati.

Continua la campagna di disinformazione da parte della Sinistra ed in particolare del PD, tesa a screditare l’Amministrazione Di Ruscio sul proprio operato quando invece sono stati loro, come in questo caso, a creare i presupposti per i successivi provvedimenti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-08-2009 alle 17:37 sul giornale del 12 agosto 2009 - 3172 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, fermo, lido, Comune di Fermo, san michele, lotti alberghieri, Capodarco





logoEV
logoEV