Buonopane ad Allevi: da oltre due settimane un tratto della SP 43 è coperto di melma

Provinciale Castignanese in località Torbidello 3' di lettura 31/07/2009 - “Era prevista per lunedì scorso la riapertura al transito veicolare della Provinciale Castignanese in località Torbidello, ma ad oggi la strada è ancora interclusa al traffico, con gran disagio degli automobilisti che sono costretti a deviazioni che comportano dispendio di tempo e carburante”.

Lo afferma Ignazio Buonopane, commissario provinciale del MPA, il partito che fonda tutta la sua politica sulla territorialità. “Con le intempestività e le parzialità degli interventi sul sistema viario delle vecchie Amministrazioni provinciali – prosegue Buonopane -abbiamo fatto il callo. Non ci aspettiamo certo che il nuovo Presidente e la sua Giunta lo estirpi in un battibaleno, di certo però non ce lo lasceremo, il callo, pestare in silenzio”.


“L’ordinanza del Settore Viabilità dell’Amministrazione provinciale – spiega l’esponente del MPA - indicava chiaramente la chiusura della SP 17 fino al 27 luglio. Ad oggi quella strada è ancora chiusa determinando non pochi disagi agli automobilisti che quotidianamente percorrono quel tratto di provinciale che rappresenta il più veloce e breve collegamento interno tra la città di Ascoli e tutto il suo hinterland con la provincia di Fermo.


La mancata riapertura della Castignasese poi purtroppo non rappresenta l’unico problema delle strade provinciali. Un altro mi è stato segnalato dai nostri militanti di Offida e riguarda un\'altra Provinciale la 43, nel tratto al confine col Comune di Cossignano, esattamente a qualche centinaio di metri dalla SP 79 ed a quasi tre chilometri dalla SP17. Su questo tratto di strada, come è documentato dal materiale fotografico che mi hanno inviato, vi è ancora un vero e proprio strado di melma, quasi un acquitrino, rimasto lì nella più totale indifferenza di chi di competenza da oltre due settimane”.


“Sulla SP 43 – ancora Buonopane – se si considera anche la risaputa pericolosità per gli avvallamenti del tratto più avanti in direzione Offida, lungo circa 3 km prossimo alla SP 17, non possiamo che attenderci una risposta effettivamente risolutiva”. “Al nuovo assessore Allevi – conclude Buonopane – chiediamo interventi immediati che dimostrino nei fatti e non solo nelle parole e negli spot elettorali l’attenzione e la premura per tutto il territorio provinciale.


Quando il Settore Viabilità della Provincia aveva disposto la chiusura della Castignanese era ancora in atto il valzer delle poltrone e quindi le responsabilità non si potevano ancora attribuire. Adesso però i ruoli sono stati definiti e gli Amministratori facciano valere il mandato assegnatoli dal Presidente, movendosi effettivamente nel territorio per toccare con mano i problemi e le necessità degli abitanti. Soprattutto nel caso dell’Assessore alle infrastrutture, il dottor Allevi, non si tratta nemmeno di amministratori alle prime armi quindi certi ritardi, disattenzioni e trascuratezze non dovrebbero farci rimpiangere il suo predecessore.


L’invito ad essere più presente sul territorio e meno nella stanza dei bottoni vale anche per il presidente Celani, che farebbe sicuramente un miglior servizio alla collettività nell’adoperarsi affinché i suoi delegati dedichino effettivamente tempo e risorse ai mandati che hanno ricevuto piuttosto che trascorrere intere giornate a prendere atto, come se fosse una novità, dei buchi dentro al Consind nella speranza, magari, di resuscitarlo o riciclarlo, a quanto s’apprende dalla stampa”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2009 alle 09:46 sul giornale del 31 luglio 2009 - 1201 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento per le autonomie





logoEV
logoEV