Ascensori all\'hotel Astoria: consegnati i lavori

lavori pubblici 4' di lettura 31/07/2009 - Importante settimana per la Città di Fermo che vedrà l’avvio di fondamentali lavori pubblici; l’Amministrazione Di Ruscio, infatti, riesce finalmente a far partire i lavori per gli ascensori dell’hotel Astoria.

Sono stati, infatti, consegnati i lavori alla ditta Centro Meridionale Costruzioni di Afragola (NA) che avrà 270 giorni di tempo per realizzare il sistema di risalita tra via XX settembre e viale Vittorio Veneto.


I lavori prevedono due ascensori affiancati con partenza da via XX settembre, raggiungibili con un breve tunnel parzialmente interrato, ubicati all’interno dell’area di proprietà dell’Astoria; un marciapiede pedonale di sosta per i pedoni per proteggerne l’accesso e l’uscita dal traffico veicolare, che si ricaverà su Via XX Settembre; un tunnel, che per evitare compromissioni alle strutture fondali circostanti, verrà contenuto di larghezza pari a ml 2,40; la sistemazione del percorso pedonale che collega viale Ciccolungo e via XX settembre.


Un importante collegamento verticale che consentirà un più semplice e confortevole accesso alla Città. Ed inoltre ricordiamo che su Viale Ciccolungo è stato già finanziato il progetto per ricavare nuovi parcheggi. E’ in fase di progettazione esecutiva (con inizio dei lavori prima dell’inverno) la riqualificazione della passeggiata di via Vittorio Veneto da parte dell’Ufficio Tecnico Comunale in collaborazione con l’Arch. Ambrogio Keoma.


La prossima settimana, inoltre, verranno consegnati i lavori di ampliamento della palestra ‘Federazione Ginnastica Italiana’ di via Leti. La nuova struttura, sarà costituita da un\'unica sala delle dimensioni di ml. 20,00x27,80 e sarà affiancata alla attuale palestra. Nello specifico la progettazione riguarda la costruzione di una nuova struttura della superficie di mq. 580,00, avente le dimensioni di ml 28,00 x 20,00 ed altezza di ml.10,00, con una corsia per il volteggio della lunghezza di ml.32,00 larga ml.2,00, avente altezza di ml. 3,00, da realizzarsi in adiacenza della parete lato nord ed est dell’esistente struttura sportiva per la ginnastica. E’ previsto, in questa fase, di adeguare l’intera struttura alle norme di prevenzione incendi ed a quelle per lo svolgimento di manifestazioni con presenza di pubblico, mediante la realizzazione delle opere per l’attuazione dei prescritti dispositivi antincendio e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Con questo intervento ci saranno maggiori spazi a disposizione delle società di ginnastica nonché il potenziamento della presenza degli atleti della Nazionale Italiana di Ginnastica anche con altre discipline.

Per quel che riguarda, invece, la realizzazione del ‘Collegamento Università, Conservatorio, Girfalco – sistemi di risalita verticale e sistemazioni esterne’ la determina di aggiudicazione dei lavori è alla firma e subito dopo Ferragosto partiranno i lavori. L’intervento prevede lavori di sistemazione del Cortile dell’Università, al BUC, al Conservatorio, la realizzazione dell’ascensore del Conservatorio, la sistemazione della via d’ingresso al Conservatorio dal lato del Piazzale Girfalco e la sistemazione del locale caldaia sotto il Conservatorio. Attraverso questi interventi si completa un percorso di ricucitura del tessuto urbano ed edilizio, sviluppando un itinerario culturale caratterizzante il centro antico. Si restituirà al centro una serie di strutture destinate ad attività di carattere culturale e di studio, volano importante per la rivitalizzazione dello stesso. Si avviano alla conclusione, invece, i lavori nell’Area Vallesi che fornirà alla cittadinanza un importante collegamento con il centro storico.

Infatti, sono quasi terminati i lavori di realizzazione dei parcheggi pubblici (n.143), manca soltanto la pavimentazione, si stanno realizzando l’impianto di sorveglianza e le strutture meccanizzate per il pagamento. Sono stati ricavati, altresì, 3 ascensori pubblici, due situati nel parcheggio interrato ed uno a monte che collega direttamente il complesso con Corso Cavour. Ci sono anche 7 scalinate pubbliche, 2 su via Corsica, 4 all’interno del complesso (due coperte e due scoperte), ed una a monte alternativa all’ascensore che collega a Corso Cavour. La scalinata a monte, inoltre, collega Corso Cavour con Via delle Conce, che, chiusa fino ad oggi, sarà resa fruibile grazie a questo collegamento. Si fa presente anche che si sta predisponendo la realizzazione di una serie di giardini pensili per restituire delle zone verdi all’intera area. Ed ancora per quel che riguarda il rinvenimento archeologico nell’area c’è l’intenzione di renderlo visibile alla cittadinanza su indicazioni e dietro sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Archeologici.

Infine per ciò che riguarda il Consorzio Agrario è previsto un progetto di riqualificazione, si sta abbozzando il progetto preliminare da portare a settembre in discussione pubblica prima dell’adozione del Piano Particolareggiato, elaborato dagli Uffici Comunali. La finalità di tale progetto è quella di riqualificare l’ingresso della Città, liberandone anche la percezione visiva: verranno demoliti gli attuali immobili e ricostruiti con un’altezza inferiore a quella attuale e verranno realizzati dei parcheggi e riaperta l’antica Porta Marina.

Fermo, capoluogo di provincia, città sempre più dinamica ed in movimento sta cambiando volto e, nei prossimi mesi con la realizzazione di importanti lavori a vantaggio dell’intera cittadinanza e dei tantissimi turisti che ogni anno vi giungono, sarà ancora più fruibile.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-07-2009 alle 20:03 sul giornale del 31 luglio 2009 - 1394 letture

In questo articolo si parla di lavori pubblici, politica, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV