Porto San Giorgio: \'Havana rakatan\', le danze cubane nelle Marche

afro cubana 2' di lettura 30/07/2009 - Chi è appassionato della musica e delle danze caraibiche non può mancare al debutto della Compagnia del Ballet De Cuba che torna in Italia con il nuovo spettacolo “Havana Rakatan”. Venerdì 31 Luglio “prima” marchigiana nel Cortile Lugano Bazzani sul Lungomare Sud di Porto S. Giorgio con inizio alle ore 21,20.

Due ore di danze tradizionali e moderne con musicisti dal vivo, in un poliedrico cambio di costumi tra una scena e l’altra 14 ballerini/e offriranno uno spettacolo suggestivo ed affascinante. La manifestazione è patrocinata dall’Assessorato al Turismo ed è organizzata dal promoter Spartaco Paganini. Per questa occasione i posti sono numerati mentre in prevendita si possono acquistare sempre a Porto S. Giorgio presso Amadeus dischi tel. 0734 675575. La compagnia tornerà nelle Marche anche il 10 Agosto a Cingoli (MC).

Il Ballet de Cuba, vincitore del “Festival Mundial de la Salsa 2006”, presenta un nuovo straordinario spettacolo, con musiche dal vivo del “Septeto Turquino”, leggendario gruppo di Santiago fondato nei primi anni ’80 da giovani talenti appassionati di musica tradizionale cubana. Composta da ballerini e musicisti di insolito talento e straordinaria versatilità, provenienti dalla della Escuela Nacional de Arte de la Habana, Conjunto Folklorico Nacional e della Escuela de Danza Nacional dell’Avana, il Ballet de Cuba trascina il pubblico nel cuore della cultura cubana attraverso una magistrale fusione tra differenti tipi di danze.

Cresciuta nel solco della cultura popolare cubana, il Ballet de Cuba si è sempre ispirato alla storia dell’isola, alle contaminazioni di popoli e culture avvenute a Cuba già dal 1600, rileggendo in chiave moderna i miti ancestrali del mondo caraibico con idee originali e innovative. In perfetto equilibrio tra tradizione e tendenza, ha reinterpretato inoltre i temi classici della cancion e del baile cubano con il linguaggio contemporaneo.

La straordinaria interpretazione del corpo di ballo, racconta nella prima parte, la nascita della musica cubana attraverso la fusione dei concitati ritmi di origine africana con le melodie della musica popolare spagnola. Le danze eseguite appartengono al folklore haitiano e alla tradizione Yoruba africana, centrata sui riti della purificazione, possessione e del corteggiamento. Rituali in cui le coreografie rievocano talvolta la rappresentazione delle gesta dei vari dei.

La seconda parte dello spettacolo, ripercorre musiche e danze popolarissime, ballate in tutto il mondo. In scena la gioiosa compostezza del son, la malinconia struggente del bolero, la verve sfacciata del mambo, la frizzante allegria del cha cha cha fino alla carica esplosiva della timba, del reggaetton e della salsa cubana.

Coinvolgente, colorato, dinamico ed originale, lo spettacolo del Ballet de Cuba, innamora, seduce, contagia il pubblico in un’esplosione di gioia e divertimento, trascinandolo nel cuore della cultura cubana







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2009 alle 19:11 sul giornale del 30 luglio 2009 - 7297 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Comune di Porto San Giorgio, Havana Rakatan, Compagnia del Ballet De Cuba





logoEV
logoEV