Di Ruscio all\'opposizione: \'Far mancare il numero legare non è responsabile\'

saturnino di ruscio 1' di lettura 24/07/2009 - Come Sindaco di Fermo faccio appello in questo momento particolarmente delicato per questa città e per il suo territorio al senso di responsabilità verso tutti i cittadini che nel 2006 hanno confermato al sottoscritto ed a tutta l’Amministrazione la guida della città.

Appello che mi giunge anche dai vertici nazionali del Popolo delle Libertà. Far mancare la propria presenza ed adesione al Consiglio Comunale non ritengo sia il modo migliore per manifestare il proprio dissenso ed affrontare con coraggio i problemi che vanno esposti con chiarezza nelle sedi più opportune, affinchè vadano discussi, condivisi e soprattutto risolti.


Smentisco ogni affermazione apparsa in questi giorni sulla stampa circa conferimenti da parte mia di deleghe a vari consiglieri comunali. Chi l’ha detto si assume anche la paternità di tali affermazioni. Conservo per ora nelle mie mani la lettera di dimissioni rassegnate dal Vice-Sindaco ed Assessore all’Urbanistica Michele Rastelli. E’ mia intenzione nei prossimi giorni incontrare gli esponenti delle varie parti politiche, per affrontare con chiarezza i problemi e valutare le possibili soluzioni.


Richiamo al senso della politica innanzitutto come missione al servizio dei cittadini in cui il bene della comunità resta l’obiettivo principale di fronte al quale devono venir meno tutti gli altri interessi.


da Saturnino Di Ruscio
sindaco di Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2009 alle 17:07 sul giornale del 24 luglio 2009 - 967 letture

In questo articolo si parla di politica, saturnino di ruscio, sindaco di fermo





logoEV
logoEV