Porto S. Giorgio: sicurezza dell\'Ete, una priorità assoluta

1' di lettura 23/07/2009 - Agostini: \"La progettualità per la messa in sicurezza del fiume è ripartita dalla determinazione di questa Amministrazione\".

Siamo fiduciosi di accedere ai fondi comunitari. La messa in sicurezza del fiume Ete vivo, dopo i gravi episodi avvenuti lo scorso anno, che hanno causato ingenti danni alla città di Porto San Giorgio ed all’intero territorio, è diventata una assoluta priorità di questa Amministrazione comunale. Credo che l’impegno in questo senso sia stato ampiamente dimostrato in più occasioni, dal momento che proprio da Porto San Giorgio è partita con decisione la richiesta di riprendere una progettualità per la messa in sicurezza del fiume.



Un progetto che ha rimesso in discussione l’intera ripartizione dei fondi Por Fesr, che ha visto la condivisione degli altri comuni bagnati dall’Ete ed ora è al vaglio della Regione Marche con concrete possibilità di accedere ai finanziamenti europei per effettuare la messa in sicurezza.



Il comune di Porto San Giorgio in questo senso ha svolto un ruolo determinante, anche ponendosi in contrapposizione con l’allora Provincia di Ascoli Piceno, affinché un’opera pubblica intercomunale e finalizzata alla sicurezza dei cittadini e del territorio fosse messa in primo piano. Le esondazioni avvenute nuovamente nei mesi scorsi hanno ulteriormente evidenziato la necessità di questo intervento. Ho apprezzato l’attenzione ricevuta dalla Regione Marche al nostro progetto e confido nelle ottime possibilità che la messa in sicurezza dell’Ete vivo, dall’entroterra fino alla costa, sia inserita tra le opere finanziate dai por Fesr 2007/2013 e possa essere presto concretizzata.



Andrea Agostini

Sindaco






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2009 alle 16:36 sul giornale del 23 luglio 2009 - 1111 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Porto San Giorgio





logoEV
logoEV