\'I Teatri del Mondo\' torna con la magia del circo

2' di lettura 15/07/2009 - Il Festival “I Teatri del Mondo” dedica la giornata di mercoledì all’assenza di gravità.

Nel pomeriggio saranno in scena tre spettacoli ispirati all’arte circense: “Passato di Circo” (compagnia “Kanclown” di Varese) che riproporrà i vecchi numeri del circo tradizionale per un’ora di delirante comicità, “Equilibrium Tremens” (compagnia “Tobia Circus” di Milano) con uno spettacolo di equilibrismi e clownerie dal clima surreale in cui si susseguono colpi di scena e trovate inaspettate e Staunen & Lachen (compagnia tedesca “Extraart) con uno spettacolo che incanterà grandi e piccini con un miscuglio meraviglioso di clownerie, acrobazia, giocoleria, magia e altro ancora. Il programma della giornata prosegue sempre all’insegna dell’assenza di gravità. La sera, infatti, a partire dalle ore 21.00, il lungomare Sud Faleriense si animerà di acrobati, giocolieri, equilibristi provenienti da tutto il mondo che ci faranno stare tutti con il naso all’insù.


Dall’Argentina, Gaby Corbo con “Pretty Limò” in cui tango, cambi di costumi, giocoleria, verticali a più di due metri di altezza e tante gag si intrecciano e danno vita ad uno spettacolo stravagante e divertente. Dalla Francia, Benjamin Delmas con “I have a Dream” che grazie ad un trampolino elastico, sfidando le leggi della gravità fisica e mentale si esibisce in pazze acrobazie aeree coinvolgendo il pubblico. Benjamin interpreta un clown eccentrico-metropolitano che dosa ironia e provocazione, abilità circensi e cabaret post-moderno. Dalla Gran Bretagna, Ewan Colsell con “ Ewan Colsell Show” che grazie al suo spettacolo di giocoleria con le sfere di cristallo, utilizzando anche tecniche del mimo de della danza contemporanea riesce ad incantare un pubblico eterogeneo.


Ed in fine, ancora dall’Argentina, Alejandro Rizzi che nel suo spettacolo “Pica!” fonde le diverse tecniche di giocoleria con le tecniche di mimo con l’obiettivo di trovare la spontaneità e l’improvvisazione con il pubblico nel fantasmagorico gioco del teatro. Prosegue intanto, fino al 18 Luglio la Mostra “Artisti per il Festival” presso lo spazio espositivo di Villa Murri (ingresso libero nelle sere di spettacolo dalle ore 20.00) “Artisti per il Festival” mette in mostra si i manifesti e i disegni originali realizzati, nel corso degli anni, da nomi importanti della cultura, del teatro, del design e dell’illustrazione (Oliviero Toscani, Dante Ferretti, Dario Fo, Bruno Bozzetto, Stefano Disegni, Vincenzo Mollica, Pablo Echaurren, Enrico Baj, Nicoletta Costa, Antonio Catalano, Giancarlo Basili, Bruno Munari, Emanuele Luzzati).









Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-07-2009 alle 18:06 sul giornale del 15 luglio 2009 - 1094 letture

In questo articolo si parla di circo, spettacoli, fermo, I teatri del mondo





logoEV
logoEV