Porto San Giorgio: trofeo Sandro Ricci, 4° edizione della Regata Nazionale

manifesto regata porto san giorgio 2' di lettura 14/07/2009 - Organizzata dal binomio Liberi nel vento – Lega navale italiana sez. Porto San Giorgio si svolgerà nelle acque antIstanti il litorale fermano-sangiorgese la 4° edizione del Trofeo Sandro Ricci.

Dopo aver organizzato nel 2003 il Campionato Italiano di Classe 2.4, dal 2006 si organizza a Porto San Giorgio una regata in onore di un ns. sostenitore scomparso nel 2005. Quest’anno in occasione dei festeggiamenti per i 50 anni dell’istituzione del Rotary Club di Fermo verrà messo in palio anche il Trofeo Cinquantenario Rotary Fermo. Il Direttivo del Rotary Fermo ha fortemente voluto partecipare all’organizzazione della manifestazione perché affascinato dalla straordinaria potenzialità che ha l’imbarcazione 2.4mr nell’integrazione sportiva fra persone disabili e non. Alla regata prenderanno parte tutti i più forti atleti a carattere nazionale, tra gli atleti anche il neo-campione italiano di Classe 2.4mr Fabrizio Olmi, che ha partecipato nel 2008 alle Paralimpiadi di Pechino. Ad oggi sono ben 22 le imbarcazioni inscritte.

Una manifestazione che anno dopo anno sta crescendo. La regata si svolge su imbarcazioni 2.4mr. La classe 2.4 è nata a Stoccolma nel 1983, progettata da designer locali che utilizzarono la regola \"R Metre\" per creare un\'imbarcazione singola a bulbo, la 2.4 mR. Si tratta di una sorella minore, in termini di dimensioni (ma non di stile di vela) delle più grandi imbarcazioni 6 metri, 8 metri e 12 metri. Poiché il timoniere si trova seduto all\'interno dello scafo, con tutti i comandi rimandati in pozzetto, esattamente davanti a tutte le manovre di controllo le regate vengono disputate in formula \"open\": normodotati e disabili gareggiano ad armi pari senza differenze di classifica.

Il Campionato Italiano Open 2.4 mR è la maggior competizione a livello nazionale per questa categoria. Vi sono ammessi concorrenti italiani in possesso di tessera FIV (Federazione Italiana della Vela) oppure atleti disabili tesserati CIP (Comitato Italiano Paralimpico).

L’attività velica è realizzata grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, della ditta Sollini Accessori Calzature, del Solettificio Biccirè, della Nero Giardini, del team UkaUkaRacing, da enti e privati che appggiano le finalità della Liberi nel Vento: - il mare e le sue emozioni per tutti!!!

Una base nautica ed un’attività rivolta a tantissime disabilità (fisiche, mentali e sensoriali) del comprensorio Fermano e non solo. Anche turisti disabili in vacanza nelle ns. località possono godere di un giro in barca a vela per ammirare le bellezze delle colline marchigiane dal mare.

Lo start della prima prova verrà dato Sabato 18 alle ore 13.00, a seguire le altre prove, le premiazioni sono previste per Domenica 19 alle 15.30 all’interno del Porto Turistico Marina Spa.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2009 alle 17:18 sul giornale del 14 luglio 2009 - 1637 letture

In questo articolo si parla di sport, vela, porto san giorgio, Liberi nel vento





logoEV
logoEV