Porto Sant\'Elpidio: sostegno per motivi scolastici, di lavoro o di disagio economico

porto sant\'Elpidio 3' di lettura 12/06/2009 - Il Comune di Sant’Elpidio a Mare informa che, in attuazione di quanto previsto dalla Deliberazione di Giunta Regionale n. 409 del 16/03/2009, i Municipi delle Marche favoriscono il reinserimento degli emigrati marchigiani (per origine, discendenza fino al 3° grado o residenza).

I loro familiari o discendenti che abbiano maturato un periodo di permanenza all’estero non inferiore a tre anni, ai cittadini rientrati definitivamente nelle Marche o che abbiano avviato attività produttive da non più di tre anni mediante contributi per:


a)agevolare l’inserimento nell’ordinamento scolastico nazionale dei figli minori di emigrati per l’assistenza alla frequenza nelle scuole di ogni ordine e grado o corsi di specializzazione, anche post-universitari e per la realizzazione di corso di lingua e cultura italiana;


b)l’avviamento sul territorio regionale di attività produttive in forma singola o associata, esclusa quella di società di capitali, in materia di agricoltura, artigianato, commercio e turismo, in misura non superiore a Euro 10.329,14 per ciascun Comune. Le attività devono essere avviate entro l’anno in cui si presenta l’istanza; potranno essere oggetto del contributo anche le domande presentate da cittadini rientranti definitivamente da non più di cinque anni ma che abbiano avviato la propria attività da non più di tre anni;


c)gli emigrati rimpatriati in disagiate condizioni economiche, ed in assenza di analoghi contributi da parte di altri Enti, sia per le spese di viaggio di rientro e trasporto delle masserizie, sia per le spese di trasporto nei Comune di origine delle spoglie degli emigrati o dei loro familiari, ovvero per le spese di rientro nei paesi di emigrazione in caso di decesso in Italia, nella misura dell’80% delle spese ritenute ammissibili;


d)gli emigrati in disagiate condizioni economiche, ed in assenza di analoghi aiuti finanziari da parte di altri Enti che, in occasione di soggiorni nelle Marche, debbano sostenere per gravi e certificati motivi di salute spese impreviste di permanenza nella regione, nella misura dell’80% delle spese ritenute ammissibili.


Gli emigrati, interessati ad essere inseriti nel Piano di interventi che il Comune dovrà trasmettere alla Regione Marche per l’anno 2009, ed in possesso della dichiarazione del Consolato attestante il rientro definitivo in Italia, dovranno presentare domanda presso all’Ufficio Servizi Sociali del Comune, sito in Piazzale Marconi 14/f, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 13.00 entro il 22 giugno 2009.


Informazioni servizi sociali (p.le Marconi 14/f) 0734 – 8196361, Fax 0734 – 8196369 - sito del Comune www.santelpidioamare.it dove è possibile consultare il bando.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2009 alle 16:07 sul giornale del 12 giugno 2009 - 2422 letture

In questo articolo si parla di attualità, spiaggia, mare, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio





logoEV
logoEV