Monte Urano: una gita per conoscere e per aiutare la popolazione colpita dal terremoto

eolico 1' di lettura 30/05/2009 - Il 24 maggio l’associazione “L’Alveare” ha organizzato una visita al parco eolico di Cocullo, in provincia dell’Aquila, sollecitata dalla stessa amministrazione comunale del paesino abruzzese ansiosa di tornare alla normalità.

Grande successo per la visita al parco eolico di Cocullo, in provincia dell’Aquila, organizzata il 24 maggio dall’associazione L’Alveare di Monte Urano, sollecitata della stessa amministrazione comunale del paesino abruzzese ansiosa di tornare alla normalità dopo l’evento sismico. Il vicesindaco Antonio Marchione ha accompagnato i 55 partecipanti, provenienti da tutto il territorio del fermano, spiegando come funzionano le pale eoliche, quanta energia si risparmia e facendo notare che non producono rumore.



Il parco eolico di Cocullo, in funzione dal 2005, a poche settimane dall’entrata in vigore del protocollo di Kyoto, è situato a un’altezza di 1350 metri sul mare ed è stato realizzato con le tecniche più recenti di rispetto del paesaggio e con il coinvolgimento della popolazione locale. Dalla zona si gode uno stupendo panorama, che è stato molto apprezzato dai visitatori. Altro momento piacevole della giornata è stata la visita al Centro Documentale e al Museo dei Serpari, ricco di tradizioni storiche e culturali legate al territorio.



La gita, di carattere culturale e informativo, ha chiarito molti dubbi e ha dato la possibilità di vedere nuove tecnologie per produrre energie rinnovabili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2009 alle 18:46 sul giornale del 30 maggio 2009 - 920 letture

In questo articolo si parla di attualità, csv marche





logoEV
logoEV