Inaugurazione ufficiale della Variante del Ferro

fermo 3' di lettura 27/05/2009 - Aaperto al traffico il primo tratto della nuova strada di collegamento di Fermo con la zona produttiva e più popolata della nuova Provincia: ci sarà, infatti, giovedì 28 maggio alle ore 19, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, on. le Altero Matteoli, l’inaugurazione ufficiale della Variante del Ferro, la ‘porta di accesso’ alla città per chi proviene dall’entroterra.

La variante, che rappresenta una soluzione di ampio respiro al sistema di ingresso della città, servirà ad eliminare le code che si formano lungo la ‘Strada del Ferro’, rendendo più sicuro e permettendo di raggiungere più velocemente, in uscita, Campiglione e Molini Girola, zone ad elevato insediamento industriale. Un traguardo che questa Amministrazione raggiunge dopo un lungo iter amministrativo, iniziato con l’approvazione del Progetto preliminare con delibera di Consiglio Comunale n. 105 del 02-12-2002 con la previsione di una strada a quattro corsie per una spesa di € 2.840.000,00.



Sono state attivate, poi, due procedure, una per la verifica di assoggettamento a V.I.A. (Verifica Impatto Ambientale), l’altra per la Variante Urbanistica, in quanto il nuovo tracciato non era previsto dal PRG vigente. Procedure lunghissime con varie interferenze tra organi tecnici e politici a causa della necessità del parere tecnico sulla V.I.A. e della delibera di Giunta Provinciale per la variante urbanistica. La procedura di V.I.A. si è conclusa nell’agosto 2005 con un parere che riduceva la larghezza stradale da metri 18,80 (4 corsie) a 13,00 (2 corsie). La variante urbanistica è stata approvata definitivamente alla fine del 2005.



Nei successivi otto mesi è stato redatto il progetto definitivo (2corsie), richiesto il finanziamento di € 2.450.000,00, a carico del Comune di Fermo, progetto esecutivo, gara d’appalto e consegna lavori nell’agosto 2006. Dopo aver superato alcuni problemi legati agli espropri e le particolari condizioni atmosferiche dell’ultimo anno (risultato il più piovoso degli ultimi 200 anni) abbiamo realizzato una strada a due corsie per autoveicoli e due corsie per veicoli lenti che prevede anche l’illuminazione di tutto il percorso fino a Molini Tenna (non previsto nel progetto iniziale) con una spesa complessiva inferiore a 2.600.000,00 €. Non c’è stato alcun aumento dei costi, come sostenuto dall’opposizione, il costo finale della strada a quattro corsie è di 2.600.000,00 euro contro i previsti 2.850.000,00 del 2002.



E’ bene sottolineare, in chiusura, che l’Amministrazione Di Ruscio ha voluto la realizzazione di quest’opera in un progetto generale delle infrastrutture della nuova provincia di Fermo. Si rende noto anche che il 21 maggio scorso, ad Ancona c’è stata la prima conferenza dei servizi tra Regione Marche, Provincia di Ascoli Piceno e Comune di Fermo per la definizione dell’iter procedurale per l’utilizzazione dei fondi FAS per 13 milioni di euro destinati al proseguo della Variante del Ferro verso Girola e Campiglione, integrati con altri 5 milioni di € a disposizione della provincia di Ascoli Piceno, fondi che dovranno essere gestiti dalla nuova Provincia di Fermo. Finalmente questo territorio avrà quello che attende da oltre mezzo secolo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2009 alle 17:32 sul giornale del 27 maggio 2009 - 1332 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo





logoEV