S. Elpidio: la partecipazione al capitale sociale della Società Tennacola in linea con i fini dell\'ente

mario andrenacci 4' di lettura 26/05/2009 - \"La partecipazione comunale al capitale sociale della Società Tennacola S.p.a. è coerente con i fini istituzionali dell’ente, essendo l’acqua un bene pubblico e le reti relative facenti parte del demanio comunale\".

In merito ai punti 4-5-6-7-8 all’ordine del giorno, il sindaco Mario Andrenacci e l’assessore al bilancio Marco Catini hanno dichiarato quanto segue: “Per quanto riguarda l’autorizzazione al mantenimento della partecipazione finanziaria al capitale sociale della Società Tennacola è possibile dire che:



La partecipazione comunale al capitale sociale della Società Tennacola S.p.a. è coerente con i fini istituzionali dell’ente, essendo l’acqua un bene pubblico e le reti relative facenti parte del demanio comunale;



La società è a capitale pubblico al 100% e svolge la parte più rilavante della propria attività per gli enti locali, esercitando un controllo analogo a quello svolto sui propri servizi. Secondo il parere espresso dall’Autorità per la tutela della concorrenza e le autorità di settore la stessa può, avvalendosi della deroga prevista, avere un nuovo affidamento diretto per la gestione del servizio idrico integrato;



Il consiglio comunale delibera quindi di autorizzare il mantenimento della partecipazione finanziaria del comune di Porto Sant’Elpidio nella società Tennacola S.p.a., pari al 13,16% del capitale sociale avente un valore nominale di euro 2.961.000. Per quanto riguarda l’autorizzazione al mantenimento della partecipazione finanziaria al capitale sociale della Società le Farmacie Comunali è possibile dire che:



La partecipazione comunale al capitale sociale delle Farmacie comunali è coerente con i fini istituzionali dell’Ente e non è condizionata dalle previsioni dell’articolo 23-bis della Legge n.133/2008, essendo il servizio di distribuzione dei farmaci attività svolta nell’interesse del Servizio Sanitario Nazionale e non servizio esclusivamente locale;



Il consiglio comunale delibera quindi di autorizzare il mantenimento della partecipazione finanziaria del Comune di Porto Sant’Elpidio, pari al 95% del capitale sociale avente un valore nominale di euro 19.760. Per quanto riguarda l’autorizzazione al mantenimento della partecipazione finanziaria al capitale sociale della Società Ecoelpidiense S.r.l. è possibile dire che: La partecipazione comunale al capitale sociale della Ecoelpidiense S.r.l., pur essendo le attività svolte dalla stessa coerenti con i fini istituzionali dell’Ente, è condizionata dalle previsioni dell’articolo 23-bis della legge n.133/2008, così come lo sono le prospettive di sviluppo della società;



Questa partecipazione finanziaria, e il conseguente affidamento diretto dei servizi operato dall’Ente, inibiscono la partecipazione della società a gare svolte da altri soggetti, nonché l’acquisizione di ulteriori servizi da parte di enti pubblici e privati;



Di conseguenza, la presenza del comune nel capitale sociale, diversamente da quanto verificatosi in passato, è di ostacolo allo sviluppo della società mentre l’ente è interessato a non pregiudicare la capacità di mercato di un operatore specializzato nel settore ambientale che occupa professionalità e risorse umane rilevanti sul territorio;



Riteniamo quindi di autorizzare la cessione dei diritti comunali sul capitale sociale della Ecoelpidiense S.r.l. mediante procedura di evidenza pubblica sulla base di una stima di carattere tecnico-economico-patrimoniale da affidarsi a professionisti specializzati in materia; Per queste ragioni, il consiglio comunale delibera di autorizzare la cessione della partecipazione finanziaria del comune di Porto Sant’Elpidio nella società Ecoelpidiense S.r.l., pari al 43% del capitale sociale, avente un valore nominale di 221.880,00 euro.



Per quanto riguarda l’autorizzazione al mantenimento della partecipazione finanziaria al capitale sociale della Società Eventi Culturali S.r.l. è possibile dire che: La partecipazione comunale al capitale sociale della società eventi Culturali S.r.l. è, per espressa previsione statutaria, strettamente connessa ai fini istituzionali dell’Ente;



Abbiamo ritenuto opportuno concordare una iniziativa unitaria di tutti i soggetti pubblici soci e, pertanto, proporre di mantenere fino al 31/12/2010 questa partecipazione Per queste ragioni, il consiglio comunale delibera di autorizzare il mantenimento, fino al 31/12/2010, della partecipazione finanziaria del comune di Porto Sant’Elpidio nella società Eventi Culturali S.r.l. pari al 26,425% del capitale sociale avente un valore nominale di 21.140,00 euro.



Per quanto riguarda l’autorizzazione al mantenimento della partecipazione finanziaria del comune di Porto Sant’Elpidio nella Società Alipicene S.p.a. è possibile dire che: la partecipazione comunale al capitale sociale della Società Alipicene S.r.l., pur non essendo strettamente correlata alle finalità istituzionali dell’Ente, è però legata alle prospettive di sviluppo della società stessa, che ha in cantiere una progettazione di servizio di aviotrasporto utile per il territorio della nuova provincia di Fermo; i soci pubblici presenti fino ad ora hanno mantenuto la loro partecipazione, per cui si ritiene opportuna una valutazione congiunta tra questi mantenendo la partecipazione, salva ulteriore verifica il prossimo anno;



Per queste ragioni, il consiglio comunale delibera di mantenere la partecipazione finanziaria nella Società Alipicene S.p.a., pari al 5% del capitale sociale avente un valore nominale di euro 3.457,65.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2009 alle 16:00 sul giornale del 26 maggio 2009 - 1284 letture

In questo articolo si parla di attualità, mario andrenacci, Sant\'Elpidio a Mare, Comune di Sant\'Elpidio a Mare





logoEV