Libera l’Arte premia i vincitori

1' di lettura 08/05/2009 - Hanno toccato il numero record di 97 i giovani artisti che hanno partecipato al concorso promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Fermo \"Libera l’Arte\", nell’ambito degli interventi di promozione e coordinamento delle politiche giovanili , (di cui alla L.R. 46/95), progetto “Impara l’Arte 2009” cofinanziato dal Comune di Fermo, Regione Marche e Provincia di Ascoli Piceno. 

Artisti in erba provenienti da tutte le Marche ma anche dall’Abruzzo, dall’Umbria, dalla Toscana e persino dal Veneto per essere protagonisti di questa bella e significativa iniziativa che consente ai giovani di avere uno spazio tutto per loro in cui potersi raccontare e farsi conoscere attraverso l’arte. Soddisfazione piena da parte dell’Amministrazione :“Libera l’arte\" , il giudizio degli organizzatori, \"ha evidentemente saputo cogliere ciò che interessa maggiormente i giovani: la voglia di potersi esprimere in tutta la loro prorompente creatività!”.


Giovedì 7 maggio alle ore 10 a Villa Vitali si è tenuta la cerimonia di premiazione delle tre opere ritenute più significative, valutate da una apposita commissione di esperti composta dai docenti in materie artistiche dell’Istituto Statale d’Arte Umberto Preziotti di Fermo, prof.sse Lucia Postacchini ed Ermanna Seccaccini e del Liceo Artistico Osvaldo Licini di Porto San Giorgio, prof. Piero Principi, Maurizio Governatori.


Presenti alla premiazione il Sindaco di Fermo Dott. Saturnino Di Ruscio, il Presidente del Consiglio comunale Dott. Nello Raccichini e la Dirigente del Settore Servizi Socio Sanitari Dott.ssa Daniela Alessandrini. Ospite d’onore, venuto appositamente da Firenze, il Dott. Paolo Landi Preziotti, nipote di Umberto Preziotti, fondatore dell’Istituto Statale d’Arte di Fermo. I vincitori del concorso sono risultati:






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2009 alle 18:21 sul giornale del 08 maggio 2009 - 1379 letture

In questo articolo si parla di cultura, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV
logoEV