Privacy e Commenti

2' di lettura 07/05/2009 -

I lettori più attenti lo avranno già notato. Da un paio di giorni per poter leggere i commenti sconsigliati non è più sufficiente registrarsi ma è necessario accettare la nostra informativa sulla privacy.
Ecco il perché di questa scelta.



La legge italiana considera il direttore responsabile di un quotidiano online responsabile in prima persona di tutti i commenti pubblicati sul sito, compresi quelli sconsigliati.
Sconsigliare la lettura dei commenti degli anonimi e permetterla solo agli utenti di cui conosciamo l\'identità è quindi una scelta fatta per incentivare i lettori a registrarsi e soprattutto per tutelare i lettori che non vogliono leggere volgarità.

E\' una scelta fatta a malincuore ma necessaria. Nessuno, sapendo che può essere rintracciato, scrive offese gratuite. Da qui la nostra esigenza di chiedere ai commentatori di registrarsi. Il numero sempre crescente di commenti giornalieri e l\'inserimento da parte di pochi maleducati di commenti con offese gratuite, illazioni ed altre cose passibili di querela ci hanno convito a questo passaggio.

Non si tratta di una limitazione alla libertà di espressione. Tutti possono comunque continuare a scrivere. E la registrazione rimane gratuita.L\'anonimato inoltre è garantito, come specificato nell\'informativa sulla Privacy.

Ecco, in sintesi, le regole che la redazione usa per la moderazione dei commenti.

Commenti lasciati dagli utenti anonimi:
Sono sempre sconsigliati, la redazione si assume la responsabilità di eventuali eccezioni.
Le eccezioni possono essere: la firma, con nome e cognome e senza il dubbio che questo possa essere falsa. Il contenuto particolarmente interessante. Commenti di supporto ed incoraggiamento su articoli di sport o spettacolo.
Questi commenti vengono pubblicati solo dopo la moderazione da parte della redazione.


Commenti lasciati da utenti registrati che non hanno accettato la privacy:
Salvo eccezioni (volgarità, offese, etc...) vengono sempre pubblicati, ma dopo la moderazione da parte della redazione.

Commenti lasciati da utenti registrati che hanno accettato la privacy (VIP):
Questi commenti vengono pubblicati in tempo reale. La moderazione è successiva.

Commenti diffamatori
Non è facile stabilire con certezza se un commento è diffamatorio o meno.
Se un commento ritenuto diffamatorio è stato scritto da un utente anonimo la redazione procede alla cancellazione.
Se un commento ritenuto diffamatorio è stato scritto da un utente registrto o da un utente Vip la redazione contatta l\'autore per valutare insieme il da farsi.






Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2009 alle 16:16 sul giornale del 07 maggio 2009 - 1034 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, edizioni vivere





logoEV
logoEV