Di Ruscio incontra gli la comunità degli immigrati

4' di lettura 27/04/2009 - Il candidato Presidente Saturnino Di Ruscio ha incontrato domenica mattina nell’Aula Multimediale di Fermo le comunità dagli immigrati. “Come Comune di Fermo abbiamo alle spalle un grande lavoro ed esperienza in materia di politiche per l’integrazione. Sono stati portati avanti gemellaggi con città straniere, abbiamo creato uno sportello informativo, corsi di mediazione culturale e linguistica\".

\"Posso annunciare che a settembre apriremo a San Tommaso un nuovo asilo nido per sostenere le necessità di quei genitori stranieri che non hanno alle spalle un supporto familiare (nonni o parenti) che li aiutino a prendersi cura dei loro bambini quando sono a lavoro”.

Saturnino Di Ruscio che è entrato poi nel merito dell’incontro: “Oggi sono qui in veste di candidato Presidente della Provincia di Fermo. Ho sentito la necessità di incontrarvi per capire i vostri effettivi bisogni in modo da studiare interventi da inserire nel mio programma per la nascita di questo nuovo Ente”. Tra i presenti c’erano il consigliere comunale aggiunto di Fermo per gli stranieri Arjol Kondi, Spiro Prebibaj già consigliere comunale aggiunto di Porto San Giorgio, Granit Mucaj presidente dell’associazione Scanderberg che raggruppa la comunità albanese nel Fermano, Ruth Wheeler dell’associazione degli italo-argentini e molti altri.

Tante le richieste poste al candidato Di Ruscio. Tra le questioni più sentite quelle inerenti alla gestione dei permessi di soggiorno: c’è troppa burocrazia ed è difficile per chi lavora e non ha la macchina arrivare ad Ascoli. E’ stato poi sollevato il problema della gentilezza verso gli extracomunitari da parte degli impiegati degli uffici pubblici e quello dell’integrazione nei piccoli comuni dell’interno. Non sono mancate anche le proposte, come quella di creare una festa multiculturale della Provincia di Fermo con prodotti tipici, musica, film; un albo provinciale che raggruppi le associazioni delle comunità straniere; l’istituzione del consigliere aggiunto anche all’interno del consiglio provinciale.

Soddisfatto delle tematiche emerse il candidato Saturnino Di Ruscio: “ Due sono i punti di partenza in materia di politiche per l’immigrazione che ho già inserito nel programma. Parlo della Consulta degli Immigrati e del Centro Servizi per l’Immigrazione. Consulta che rappresenterà uno strumento fondamentale di partecipazione alla vita amministrativa per tutti quei cittadini extracomunitari presenti nel nostro territorio. Il nuovo organo, composto da rappresentanti eletti dagli stessi immigrati, costituirà un punto di riferimento al quale rivolgersi per segnalare problematiche o proposte.
Il Centro Servizi rivolge invece la sua attenzione anche agli immigrati arrivati da poco. Potranno usufruire di servizi di orientamento che vanno dall’assistenza in materia burocratica per la realizzazione dei vari documenti, fino ad una politica di inquadramento, formazione e inserimento nel mondo del lavoro in appoggio con la altre strutture provinciali esistenti”.

Presenti in sala anche molte famiglie straniere, con tanto di bambini, che hanno chiesto informazioni sull’integrazione nelle scuole. “Per prima cosa dobbiamo formare il personale docente e gli insegnati di sostegno. Per questo ci appoggeremo al Centro di Formazione per l’educazione degli adulti che rappresenterà un primo passo verso un percorso di mediazione culturale e linguistica che dovrà partire prima dalla formazione dagli adulti e poi da progetti concreti con i bambini”.

Extracomunitari che hanno chiesto un’indagine approfondita sulla situazione dell’immigrazione nel fermano. Candidato Di Ruscio che dopo aver preso nota delle proposte ha spiegato: “Trovo molto interessante la creazione dell’albo provinciale delle associazioni degli stranieri, un modo anche per renderle più conosciute ed istituzionali. Bene anche la proposta di un’indagine ad ampio raggio sulla situazione dell’immigrazione nella Nuova Provincia. E’ anche importante creare una sorta di coordinamento degli eventi sul territorio promossi dalle varie comunità straniere. Infine, in materia di permessi di soggiorno, credo che con la nuova Questura di Fermo e la Prefettura i tempi delle pratiche dovrebbero snellirsi e soprattutto non dovrete più perdere giornate di lavoro per arrivare fino ad Ascoli”.

Candidato Presidente che si è impegnato a recepire i consigli ricevuti ed a convocare nuovi incontri. Intanto nei prossimi giorni una copia del programma elettorale verrà consegnata ad Arjol Kondi che la illustrerà alle comunità degli extracomunitari nel Fermano.

da Saturnino Di Ruscio
candidato alla presidenza Prov. Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2009 alle 16:49 sul giornale del 27 aprile 2009 - 1301 letture

In questo articolo si parla di immigrati, politica, fermo, saturnino di ruscio, amministrative 2009





logoEV
logoEV