Supermarecross: a Lido di Fermo occhi puntati sulla quinta prova per il titolo tricolore

supermarecross a lido di fermo 4' di lettura 25/04/2009 - La gara di Fermo, quinta prova delle sette in calendario, è ormai una classica del tricolore Supermarecross, è questo infatti il sesto anno consecutivo che il Moto Club Monterosato organizza la manifestazione e le ultime tre edizioni la gara è stata valida per il titolo tricolore.

Sede dell’ appuntamento che si terrà il prossimo 25 e 26 aprile, è il lungomare Fermano in prossimità del quale è stata ricavata la pista lunga circa un chilometro, un circuito di un disegno assolutamente nuovo e tecnico che non mancherà di mettere alla prova i circa 80 piloti attesi all’ appuntamento. Come di consueto tre sono le classi in gara, la MX1, la MX2 e il Minicross, ma in questa circostanza a rendere più avvincente l’ evento, ci sarà anche la seconda prova del Trofeo Coast to Coast «BRAUN CUP 2009».


Un challenge al quale sono ammessi i migliori dieci piloti della MX1 e della MX2 che si sfideranno in una tiratissima manche unica, domenica alle ore 17.00. Si arriva a questo appuntamento con le classifiche ancora aperte, anche se in particolare nella MX1 il dominio di Felice Compagnone è disarmante, infatti il portacolori Honda team Pardi, sin qui ha vinto tutte le otto manche disputate e il vantaggio che ha nei confronti di Simone Mastronunzio (Suzuki), è tale da garantirgli anche qualche distrazione. Ma certamente il frusinate viene e Fermo con la chiara intenzione non di fare una vacanza nella splendida località marina, ma di incrementare il vantaggio e mettere una seria ipoteca sul secondo casco tricolore consecutivo.


Il terzo incomodo nella classe regina è Diego Coppola (Honda), ma il suo ritardo dal leader della classifica è tale che può solo aspirare al secondo gradino del podio in campionato. Più incerta la situazione nella MX2, qui il giovane toscano Gianluca Martini, alfiere della Suzuki, precede la coppia siciliana formata da Giovanni Bertuccelli (KTM) e Antonio Mancuso (Honda) che lo inseguono appaiati. In piena lotta per il titolo anche Alessandro Valente anch’ egli in sella alla rossa giapponese, con le sue quotazioni nettamente in crescita dopo le ultime due ottime performance.


Nel Minicross il campione in carica Luca Moroni (KTM), in virtù delle ultime due doppiette ha allungato nei confronti di Manfredi Caruso e del giovanissimo Giuseppe Tropepe, anch’ essi in sella alle moto austriache. Da non sottovalutare poi Ivo Monticelli (Honda), campione europeo Supercross, sul quale pesa molto il doppio zero di Nuova Siri, ma prontamente ripresosi a Francavilla domenica scorsa, quando ha infilato due secondi posti, proprio dietro al capoclassifica Moroni. La manifestazione, si aprirà oggi 25 aprile con le verifiche tecniche che si svolgeranno in prossimità dello chalet Baladì Beach.


Domenica si inizierà alle 9.00 con le prove libere, poi a seguire quelle ufficiali che definiranno l’ allineamento al cancello di partenza. La prima delle sei gare valide per il titolo tricolore partirà alle ore 12.00, poi dopo una breve pausa, si riprenderà alle 14.00 e si andrà avanti ininterrottamente fino le 17.00 quando ci sarà la finalissima del Supercampione.






Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2009 alle 18:41 sul giornale del 25 aprile 2009 - 2247 letture

In questo articolo si parla di sport, Sergio Conti, lido di fermo





logoEV
logoEV