Festa della Liberazione: la città festeggia il 64° Anniversario

liberazione 2' di lettura 25/04/2009 - Sabato 25 Aprile con la S.Messa alle ore 10.00 in San Domenico la città di Fermo unitamente all\' Associazione Combattenti e Reduci, all\'ANPI di Fermo e alle Associazioni tutte, darà inizio alla cerimonia del 64° Anniversario della Liberazione.

Sarà rievocata una importantissima pagina della Storia italiana, la liberazione dalla guerra e l\'inizio di una vita democratica. Testimoni fermani racconteranno le loro vicende e quelle dei loro compagni, storie di un\'epoca drammatica del suolo nazionale e della terra fermana.

Vicende anche di donne, di bambini che persero le loro giovanissime vite, protesi al futuro, con la speranza di scorgere i segnali di un cambiamento che sarebbe arrivato: una ripresa sociale ed economica nella fede di un\'era di pace.

Sabato, dopo la cerimonia religiosa e dopo l\'apposizione della corona sulla storica lapide, ascolteremo, nella Sala dei Ritratti del Palazzo dei Priori, le tante voci dei protagonisti che si alterneranno alle narrazioni, ad immagini di giovani fermani che con coraggio encomiabile e al tempo stesso disperato si immolarono per la patria.

Ma la vita continuava e si difendeva a forza nonostante le tante difficoltà: nei centri urbani, nelle campagne del nostro territorio, mentre gli Alleati avanzavano tra scontri e rappresaglie, e le ferite della guerra erano ancora aperte, difficile era nel fermano la ricostruzione. Il 20 giugno del 1944 la popolazione è in festa, il suono delle campane saluta l\'arrivo delle truppe polacche, la dittatura è finita.

La tenacia, la determinazione e la solidarietà del popolo fermano avevano posto solide basi per l\'inizio della vita democratica e, quanti si erano opposti con dignità a leggi ingiuste e alla logica della guerra avevano vinto.

Una giornata importante per ricordare tutti i cittadini del territorio fermano, -dice il Sindaco Saturnino Di Ruscio,- che hanno contribuito con il loro sacrificio alla liberazione. Una pagina di storia scritta dai tanti uomini e donne che con i loro ideali e la loro tenacia hanno voluto restituire libertà e dignità al nostro paese. Ad essi va il ringraziamento perché con le loro testimonianze hanno dato voce al passato affinché siano memoria collettiva e monito per tutti noi e per le giovani generazioni”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2009 alle 17:54 sul giornale del 25 aprile 2009 - 988 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo