L\'assessore all\'Ambiente Romagnoli sull\'antenna mobile posta al depuratore comunale

antenna 1' di lettura 16/04/2009 - Si avvicinano le elezioni e la Sinistra parte con la campagna di disinformazione e con la solita demagogia utilizzando come pretesto l’antenna mobile posta presso il depuratore comunale.

Queste le dichiarazioni: che l’antenna sia temporanea lo ‘certificano’ il fatto che la convenzione firmata dalle parti vale solo per tre mesi e il fatto che essa è posta su un carrello e non stabilmente fissata al suolo. Fermo restando che il Dirigente preposto ha inoltrato al gestore specifica richiesta di non attivazione.

Per Santa Caterina la situazione è diversa poiché l’antenna è posta su un sito di un privato; abbiamo individuato altri due siti che, però, non incontrano il favore della popolazione. Quindi, quando troveremo una soluzione condivisa, la sposteremo. Antenne fiorite un po’ ovunque? Ma dove? L’esponente del PD dovrebbe ricordare che i suoi cari ‘compagni’ hanno posizionato le antenne sulla Cattedrale, a San Domenico, all’Hotel Charly, all’Hotel Royal, etc…

Se gli esponenti del PD volessero fare veramente qualcosa di utile per i cittadini e non qualcosa di utile per la propria campagna elettorale dovrebbero cominciare col dire la verità, oppure, se a dire la verità proprio non ce la fanno, perché non è nel loro DNA, tacere.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-04-2009 alle 18:11 sul giornale del 16 aprile 2009 - 910 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo