Di Ruscio su inaugurazione sede Grottazzolina e bilancio sede Ferdin

inaugurazione grottazzolina 3' di lettura 06/04/2009 - Oltre 2.000 persone hanno preso parte sabato pomeriggio all’inaugurazione della sede elettorale di coalizione presso l’ex calzaturificio Ferdin lungo la strada provinciale Fermo-Porto San Giorgio.

Una partecipazione che ha superato ogni aspettativa. Tanti sono stati i sindaci del territorio che non hanno fatto mancare la propria presenza: Porto San Giorgio, Montegiberto, Campofilone, Massa Fermana, Falerone. Insieme a loro anche i Senatori del Pdl Salvatore Piscitelli e Filippo Saltamartini, l’On.le Carlo Ciccioli, i consiglieri regionali Franca Romagnoli e Graziella Ciriaci, l’On.le Francesco Zama, il segretario provinciale della Lega Nord Pietro Infriccioli e tante altre rappresentanze di associazioni. A benedire i nuovi locali è stato Don Mario Ferracuti. Protagonisti assoluti i tanti cittadini.


Da record anche la conferenza stampa che si è trasformata in un mini evento con 200 presenti. Nel corso del discorso pubblico il candidato Presidente Saturnino Di Ruscio ha ribadito alcuni concetti fondamentali. “I sondaggi, quelli seri – ha spiegato – ci dicono che siamo molto vicini al 50, 1% per cento. Il nostro obiettivo è vincere al primo turno. Per far si che ciò si realizzi dobbiamo lavorare sodo nei prossimi due mesi”.


Di Ruscio che ha lanciato un messaggio ai candidati Basso e Massucci: “Non chiudo le porte a nessuno, se vogliono ripensarci il tempo sta per scadere. In caso contrario si sappia che non tradirò i miei sostenitori e correrò da solo anche nel caso di un secondo turno. L’invito che faccio agli elettori è quello per un voto utile, che non venga sprecato”. Candidato Presidente che ha anche ricordato la proposta di legge del Ministro Brunetta che propone la trasformazione della Provincia in un ente più snello, con un parlamentino formato dai sindaci del territorio e con il presidente naturale che sarà il sindaco del capoluogo.


Se persino una legge nazionale si muove in tal senso un motivo ci sarà – ha sottolineato Di Ruscio – il problema del doppio ruolo non esiste”. Intanto l\'altra mattina a mezzogiorno è stata inaugurata la nuova sede elettorale del Pdl a Grottazzolina. Centinaia di persone hanno preso parte al taglio del nastro alla presenza, oltre che del candidato Saturnino Di Ruscio, anche dell’On.le Remigio Ceroni, del consigliere regionale Franca Romagnoli e del coordinatore provinciale Piero Brugnoni. La sede si trova in pieno centro, in corso Vittorio Emanuele II, angolo con Piazza Marconi.


Tanti anche i giovani presenti: da quelli dei Circoli del Buon Governo fino ai tanti ragazzi che credono nel progetto innovativo di cui si è fatto portatore Di Ruscio. “Nella scelta dei candidati – ha spiegato l’On. Ceroni – abbiamo voluto scegliere quei sindaci che hanno fatto un buon lavoro per la crescita del territorio. In questa prospettiva Di Ruscio è senza dubbio il migliore nonché il candidato naturale per la nascita della nuova Provincia di Fermo”.


E’ stata poi la volta di Saturnino Di Ruscio: “Ho ricevuto l’appoggio da parte dei 23 comuni guidati da sindaci di centro destra. E’ importante evidenziare come a questi, si siano aggiunte anche amministrazioni di centro sinistra, un segno di stima del lavoro per il territorio portato avanti già come sindaco di Fermo. L’obiettivo è vincere al primo turno”. Nei prossimi giorni le inaugurazioni, su iniziativa dei cittadini, di nuove sedi a Campiglione, Amandola e in altri comuni della Nuova Provincia.


da Saturnino Di Ruscio
candidato alla presidenza Prov. Fermo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2009 alle 16:55 sul giornale del 06 aprile 2009 - 1039 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, saturnino di ruscio





logoEV
logoEV