Saturnino Di Ruscio su inaugurazione sede Valdaso

sede valdaso 3' di lettura 31/03/2009 - “Non c’è sviluppo senza vie di comunicazione. Siamo a Marina d’Altidona, alla fine della Val d’Aso, questa nuova sede potrà essere un punto di riferimento per tutti coloro che vorranno intervenire al processo di costruzione della Nuova Provincia. Il mio impegno per la vallata dell’Aso è forte, partendo proprio dalle infrastrutture.”

Così il Candidato Presidente alla Provincia di Fermo Saturnino Di Ruscio ha inaugurato, ieri pomeriggio, la prima delle sedi elettorali distribuite sul territorio del fermano. Nello specifico si tratta della postazione del Movimento Civico Provinciale Di Ruscio Presidente, situata lungo la Statale Adriatica, vicino al mobilificio Iacoponi. Tra i presenti anche i sindaci di Pedaso, Moresco, il vice sindaco di Altidona e il consigliere regionale Graziella Ciriaci.


Discorso di apertura affidato a Mauro Pieroni, sindaco di Lapedona e coordinatore per la Val d’Aso della Lista Civica Di Ruscio Presidente: “E’ quanto mai necessaria una figura forte per l’avvio di questa nuova Provincia – ha spiegato Pieroni – Saturnino Di Ruscio è la persona giusta per farla decollare. La Val d’Aso, come tutta la Provincia, ha bisogno di persone che amino questo territorio, con passione, senza limitarsi ai soli interessi politici”.


A confermare il sostegno al Candidato è anche Graziella Ciriaci:“Abbiamo bisogno di un rappresentante deciso, una persona che voglia davvero il bene di questo territorio. Questa sede elettorale è l’occasione per tutti gli abitanti della Val D’Aso per far sentire la propria voce, dopo anni di abbandono da parte di Ascoli e della Regione. E’ il momento di aprire una porta nuova con Saturnino Di Ruscio”.


E’ stata poi la volta del candidato Presidente che ha evidenziato come le liste civiche rappresentino un valore aggiunto: “Sono uno strumento di contatto diretto con i cittadini, fatto dai cittadini stessi – ha spiegato – un modo per capire meglio il territorio, una forza in più”. Di Ruscio che ha poi spiegato la nascita della sua candidatura: “E’ arrivata in modo trasparente, un processo naturale partito dal territorio, dai sindaci e dalla gente. Tutti accumunati dalla voglia di lavorare concretamente attorno ad un progetto per la Nuova Provincia di Fermo. Non ci sono state forzature”.


Ha poi spiegato alcuni punti del suo programma inerenti alla Val D’Aso: “E’ una zona strategica, che fa da cerniera con la Provincia di Ascoli. Proprio per questo le vie di comunicazione sono un punto fondamentale. C’è poi il settore agroalimentare con l’indicazione geografica protetta (IGP) per i salumi, tra cui il ciauscolo, per i maccheroncini di Campofilone e la pesca della Valdaso. Un processo di valorizzazione da portare avanti di pari passo alla promozione turistica e agli sgravi fiscali per il mondo agricolo con la riduzione della tassa sui canali irrigui”.


Di Ruscio che conclude: “Da parte mia c’è il massimo impegno. Dobbiamo lavorare per costruire insieme questo nuovo ente, nell’interesse effettivo della gente che ogni giorno ci vive, senza lasciarsi influenzare da barriere ideologiche e strumentali”. Il candidato Presidente ha poi incontrato i tanti presenti, tra strette di mano e consigli per il futuro della Nuova Provincia di Fermo.


Sabato prossimo, 4 aprile, nel pomeriggio, sarà la volta dell’inaugurazione del quartier generale di Saturnino Di Ruscio, la sede che raggruppa tutta la coalizione, situata lungo la provinciale Fermo-Porto San Giorgio, nei locali dell’ex calzaturificio Ferdin.


da Saturnino Di Ruscio
candidato alla presidenza Prov. Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2009 alle 17:19 sul giornale del 31 marzo 2009 - 864 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, saturnino di ruscio, sede valdaso





logoEV
logoEV