Adsl, il Comune aderisce al progetto proposto dalla Wos Network

adsl 4' di lettura 24/03/2009 - La Giunta comunale che si è riunita martedì 17 marzo 2009, ha deliberato di aderire al progetto proposto dalla Wos Network s.r.l per la copertura ADSL tramite collegamento Wi-Fi delle seguenti zone di Fermo: Capodarco, Salette, Salvano, San Marco alle Paludi e San Girolamo; il progetto è finanziato in parte dalla Regione Marche ed in parte è a carico dei Comuni che aderiscono all\'iniziativa. Così finalmente anche le zone non raggiunte dall’ADSL potranno usufruire di tale servizio.

Nella stessa seduta di Giunta è stata approvato il progetto esecutivo ‘Collegamento Università, Conservatorio, Girfalco – sistemi di risalita verticale e sistemazioni esterne’. Sono previsti i seguenti lavori: sistemazione Cortile Università, BUC, Conservatorio; realizzazione Ascensore Conservatorio; sistemazione della via d’ingresso al Conservatorio dal lato del Piazzale Girfalco; sistemazione del locale caldaia sotto il Conservatorio. Attraverso questi interventi si completa un percorso di ricucitura del servizio urbano ed edilizio, sviluppando un itinerario culturale caratterizzante il centro antico. Si restituirà al centro una serie di strutture destinate ad attività di carattere culturale e di studio, volano importante per la rivitalizzazione dello stesso.




Sono stati, inoltre, approvati il progetto per la depolverizzazione di diverse strade comunali e i lavori di rifacimento tappeti strade urbane, ampliamento illuminazione pubblica (strada Provinciale n. 239, ex S.S. 210, zona Molini Tenna e lungo la strada Comunale Variante del Ferro e Via Tornabuoni e le opere oggetto del presente progetto esecutivo riguardano la costruzione dell\'impianto di pubblica illuminazione nei tronchi stradali sopra indicati) e completamento Variante Strada del Ferro – ‘porta di accesso’ alla città per chi proviene dall’entroterra e soluzione di ampio respiro al sistema di ingresso alla città. Renderà più sicuro e permetterà di raggiungere più velocemente, in uscita, Campiglione e Molini Girola, zone ad elevato insediamento industriale.




Ed ancora è stato approvato un aggiornamento per quel che riguarda la realizzazione del sistema di risalita tra viale Ciccolungo, via della Carriera, via XX settembre e viale Vittorio Veneto. I lavori prevedono due ascensori affiancati con partenza da via XX settembre, raggiungibili con un breve tunnel parzialmente interrato, ubicati all’interno dell’area di proprietà dell’Astoria; un marciapiede pedonale di sosta per i pedoni per proteggerne l’accesso e l’uscita dal traffico veicolare, che si ricaverà su Via XX Settembre; un tunnel, che per evitare compromissioni alle strutture fondali circostanti, verrà contenuto di larghezza pari a ml 2,40; la sistemazione del percorso pedonale che collega viale Ciccolungo e via XX settembre. Su Viale Ciccolungo è stato già finanziato il progetto per ricavare nuovi parcheggi. In settimana i progetti suddetti saranno appaltati per avviare i lavori prima dell’estate. * * * Nella stessa sede è stato approvata la scheda di progetto del ‘Servizio Sollievo’ – triennalità 2009/2011.




A partire dall’anno 2003, infatti, il comune di Fermo, in quanto ente capofila dell’Ambito Territoriale Sociale XIX, ha attivato, sulla base di specifici indirizzi espressi dalla Regione Marche, il progetto “Servizio Sollievo” allo scopo di realizzare nel territorio interventi per il sostegno ed il recupero sociale di soggetti con problemi psichiatrici e delle loro famiglie; tale progettazione ha visto il coinvolgimento da diversi partners, i cui ruoli sono stati definiti in un apposito protocollo d’intesa (comuni degli Ambiti Sociali XIX e XX, il Dipartimento Salute Mentale ASUR Marche, Z.T. n. 11, l’Associazione Psiche 2000, l’Associazione AGESCI SCOUT, la Croce Verde, la Croce Rossa, la Croce Arcobaleno, la Croce Azzurra, la Croce Gialla, l’UNITALSI); in attuazione della suddetta progettazione sono stati attivati cinque Centri di Sollievo presso i comuni di: Fermo, Porto S. Elpidio, Montegranaro, Montegiorgio e Petritoli; le varie edizioni del progetto Sollievo sono state finanziate, per il 50% della spesa, con appositi fondi regionali all’uopo trasferiti al comune di Fermo, quale ente capofila di Ambito Sociale, per il restante 50% grazie al co-finanziamento dai 32 comuni coinvolti.




E’ stato, poi, concesso il patrocinio non oneroso alla Croce Rossa di Fermo per l’incontro di sensibilizzazione al progetto “vaccinazione anti-HPV per ragazze appartenenti a nuclei familiari vulnerabili”, che avrà luogo a Fermo, presso i locali dell’Oratorio San Rocco, Aula Multimediale, il giorno 6 aprile 2009, a partire dalle ore 21,00. Ed ancora è stato rinnovato l’incarico all’associazione ‘Farsi Prossimo’ per la gestione del servizio ‘Informagiovani’ dal 01/04/2009 al 31/03/2010. Il Servizio Informagiovani del Comune di Fermo, è stato attivato nell\'anno 1989 ed è, pertanto, uno dei primi Informagiovani d\'Italia e quest\'anno decorre il ventennale dell\'attivazione. L’Informagiovani rappresenta, allo stato attuale, la conferma di un modello operativo sinergico tra pubblico e privato-sociale, fondato sul lavoro in rete, sulla co-progettazione e sulla concertazione tra tutte le forze presenti sul territorio, promuovendo, in tal modo, il senso di cittadinanza dei vari attori sociali territoriali coinvolti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2009 alle 17:17 sul giornale del 24 marzo 2009 - 1636 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo





logoEV
logoEV