S. Elpidio a Mare: \'Di tempo in tempo. Improvvisazioni sull’esperienza del vivere\'

girasole 2' di lettura 19/03/2009 - Un viaggio nella dimensione del tempo, esplorato nei suoi vari significati. E’ quanto si propone lo spettacolo teatrale dal titolo “Di tempo in tempo. Improvvisazioni sull’esperienza del vivere” che domenica 22 marzo sarà messo in scena dagli operatori e dagli ospiti del Centro Socio-Educativo-Riabilitativo “Il Girasole” di Sant’Elpidio a Mare all’Auditorium “G. Giusti”.

A partire dalle ore 17.00, dopo il saluto delle autorità, è in programma il racconto di alcuni protagonisti sui primi dieci anni di storia del Centro, quindi la relazione della coordinatrice Marisa Alessandroni. A seguire Barbara Mancini, counselor filosofico dell’Associazione “Philosopharte” parlerà del “racconto di sé”.


Chiara Virgili e Lolita Sorbini, musicoterapeute dell’Associazione Musicale “Vivaldi”, parleranno invece de “la musica e le emozioni”. Alle 18.00 lo spettacolo teatrale “che è principalmente basato sull’improvvisazione; esiste comunque il canovaccio della storia all’interno del quale sono create delle scene eterogenee che vengono interpretate sul momento” – afferma la coordinatrice del Centro Marisa Alessandroni.


La ricorrenza dei 10 anni e questo appuntamento sono un’occasione per riflettere e conoscere una realtà educativa e riabilitativa che opera sul territorio a favore delle disabilità psichiche e fisiche come è appunto il Girasole, che è diventato oramai per tutti un punto di riferimento essenziale ” – ha dichiarato il vicesindaco e Assessore ai Servizi Sociali Sibilla Zoppo Martellini.

Il Girasole:

Il Centro Diurno Socio-Educativo Riabilitativo (CSER) “Il Girasole” è nato nel 1998. Ha sede in Piazzale Marconi a Sant’Elpidio a Mare su una superficie di 500 mq. Attualmente i soggetti con disabilità psichiche e/o fisiche che usufruiscono dei servizi della struttura sono 13 e risiedono nei Comuni dell’Ambito Sociale XX (Sant’Elpidio a Mare, Monte Urano, Porto S. Elpidio). Gli obiettivi del Centro sono quelli di: potenziare le autonomie personali e sociali degli ospiti, mantenere e sviluppare le loro potenzialità, favorire l’acquisizione ed il mantenimento delle loro capacità comportamentali, cognitive ed affettive, promuovere la loro l’integrazione sociale, le capacità relazionali e comunicative e garantire loro una migliore qualità della vita.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2009 alle 17:55 sul giornale del 19 marzo 2009 - 1615 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Sant\'Elpidio a Mare, Comune di Sant\'Elpidio a Mare