S. Elpidio a Mare: ex Convento dei Filippini, approvato il progetto preliminare e quello definitivo

alessandro mezzanotte 1' di lettura 11/03/2009 - La Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare e definitivo riguardante i lavori di manutenzione straordinaria del chiostro dell’ex Convento dei Filippini (sede della Pinacoteca Civica) e di una porzione del tetto della chiesa di S. Filippo Neri, particolarmente lesionati dal crollo parziale della vetta del campanile, causato da un fulmine abbattutosi su di esso lo scorso mese di novembre. La spesa complessiva dei lavori è di 89.114 euro.

Quella di ripristino del chiostro (i cui lavori sono già stati appaltati) verrà ripartita, in base alle quote di proprietà, tra il Comune di Sant’Elpidio a Mare (proprietario dei locali del piano terra, piani primo e secondo e interrato dell’edificio conventuale) ed il F.E.C. (Fondo Edifici di Culto, amministrato dal Ministero dell’Interno, con cui il Comune, attraverso la Prefettura di Ascoli Piceno, ha sottoscritto una convenzione, uno dei primi esempi in Italia, in relazione proprio agli interventi di manutenzione straordinaria dell’immobile) che è proprietario della Chiesa di S. Filippo Neri, del campanile, delle porzioni di fabbricato al piano terra dell’Ex Convento che ospitano l’Oratorio, la Sagrestia ed il relativo corridoio.



La spesa relativa, invece, agli interventi sulla porzione del tetto della Chiesa di S. Filippo Neri sarà sostenuta interamente dal F.E.C. “Contiamo di poter riaprire al pubblico la Pinacoteca in occasione delle festività pasquali, in modo che possa tornare ad essere fruibile sia da parte dei cittadini che dei tanti turisti che visitano la nostra città” – ha commentato il sindaco Alessandro Mezzanotte.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2009 alle 17:42 sul giornale del 11 marzo 2009 - 1205 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant\'Elpidio a Mare, Comune di Sant\'Elpidio a Mare, alessandro mezzanotte





logoEV
logoEV