Spacca al Micam: un soggetto unico per le attività del distretto calzaturiero

2' di lettura 06/03/2009 - Il presidente Gian Mario Spacca, ieri in visita al Micam a Milano, ha incontrato gli imprenditori marchigiani del settore calzaturiero presenti alla fiera sia in una riunione che singolarmente.

Il presidente Gian Mario Spacca, ieri in visita al Micam a Milano, ha incontrato gli imprenditori marchigiani del settore calzaturiero presenti alla fiera sia in una riunione che singolarmente. Nell\'occasione e` stato sottolineato come le criticita` del settore siano riconducibili alla sua grande frammentazione e alla forte competizione tra imprenditori.


Elementi che hanno comportato una difficolta` della Regione nell\'individuare interlocutori in consorzi differenti. Una realta` imprenditoriale che ha fino ad ora ostacolato la creazione di un valido soggetto strutturato, per raccordare le esperienze di formazione, ricerca, innovazione, internazionalizzazione, cosi` come esiste per altri settori trainanti dell\'economia marchigiana (mobile, meccanica, agroalimentare).

A questo proposito il presidente ha informato della decisione di giunta di liquidare l\'esperienza della Scam (Societa` calzature marchigiana) promuovendo invece la nascita di un soggetto strutturato per il Tessile \'Abbigliamento - Calzature. Gia` per la settimana prossima, e` stata concordata una prima riunione con il mondo imprenditoriale. Spacca ha illustrato anche le misure gia` adottate nell\'ambito del piano anticrisi della Regione e non a tutti note, come la possibilita` del ricorso agli ammortizzatori sociali in deroga per le imprese al di sotto dei 15 dipendenti. Questo provvedimento era stato attivato dalla Regione gia` due anni fa insieme ad interventi di formazione per i lavoratori in cassa integrazione.

L\'obiettivo e` quello di difendere il lavoro, ancorandolo all\'impresa. Tra le priorita` del governo regionale c\'e` inoltre il sostegno all\'internazionalizzazione per la conquista di nuove quote di mercato in grado di garantire risorse da reinvestire nelle Marche. Questo sostegno non si limita all\'attivita` fieristica, ma si manifesta innanzitutto con la collaborazione alla formazione di desk di servizio sui mercati piu` qualificati e nell\'ambito dei progetti Paese delle imprese.


La partecipazione alle fiere avviene invece attraverso la selezione degli eventi piu` prestigiosi e internazionali (\'SHOES FROM ITALY\' in Cina, due edizioni della \'OBUV\' a Mosca, due edizioni della \'SHOES FROM ITALY\' a Tokyo e due edizioni di PREMIERE CLASSE a Parigi). Circa il 50% del budget dell\'internazionalizzazione va proprio al calzaturiero. C\'e` poi la possibilita`, con risorse POR, di attivare interventi agevolativi, con un bando a valere sulla legge 598 per tutte le attivita` riconducibili alla progettazione creativa. Una misura, non appieno utilizzata fino ad ora, che verra` rilanciata. Il presidente si e` intrattenuto, tra gli altri, con Enrico Bracalente (Nero Giardini), Silvano Lattanzi, Cleto Sagripanti, Lino Fornari, Ronny Biagioni, Angelo Giannini, Fabrizio Donnari





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2009 alle 19:58 sul giornale del 06 marzo 2009 - 340 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche