Porto S. Elpidio: al via le giornate \'I bambini incontrano gli scrittori\'

locandina autori web 3' di lettura 14/02/2009 - “La lettura - dichiara l’assessore Pasquali - è uno straordinario strumento di comunicazione e di apprendimento; insegna a leggere noi stessi e la realtà che ci circonda; stimola domande sul se’ e sul mondo. La nostra società ha bisogno di persone che leggano: i lettori sanno meglio osservare ciò che li circonda, sviluppano un maggiore senso critico, e già nei libri, di oggi o del passato, trovano mondi e trame che li prepara a vivere senza paura il presente.

Inoltre, il progetto “I Bambini Incontrano” o “leggere per leggere” è una esperienza che si apre alla città, coinvolgendo le famiglie: è un modo di produrre e promuovere la cultura e ribadisce la centralità della scuola nella vita cittadina e nelle sue dinamiche evolutive ”.


“L’iniziativa è nata nell’ambito del Progetto del POF del 1° Circolo “I bambini incontrano”,avente per obiettivo la possibilità di sperimentare a scuola l’incontro con personaggi capaci di lasciare una traccia nella sfera affettivo-emotiva e nel processo di apprendimento dei nostri alunni. In particolare poi,l’incontro con due scrittori tra i più affermati nel campo della letteratura per l’infanzia,è teso ad irrobustire l’obiettivo prezioso “leggere per il piacere di leggere”.Ci è sembrato infatti che poter incontrare i creatori delle storie,poter rivolgere loro domande su come esse nascono,sulle scelte dei personaggi,sul rapporto tra fantasia e realtà,sul loro mestiere di scrittori,costituisca una suggestiva occasione per rinforzare la tesi di Daniel Pennac “La lettura è per l’uomo una compagnia che non prende il posto di nessun’altra”.


La scelta è ricaduta su Angela Nanetti,perché i temi dei suoi libri rappresentano esperienze che i giovani lettori vivono in prima persona;la scrittrice riesce a scrivere storie osservando le realtà nelle quali vive il bambino e il ragazzo e il rapporto che costoro instaurano con essa:è proprio questa osservazione che le permette di rappresentare pensieri,stili di vita,sentimenti e situazioni che suscitano immediata identificazione e che portano i giovani lettori ad essere presi sul serio. Stefano Bordiglioni poi,ha scritto rime,filastrocche,diari,storie di bambini reali e personaggi fantastici con uno stile fortemente accattivante,umoristico ed ironico,fatto apposta per “intrappolare” nell’esperienza del leggere anche chi non si è mai lasciato catturare.


L’attività di lettura vicariale delle insegnanti,svoltasi nelle classi in preparazione all’incontro,ha avuto delle ricadute molto fruttuose e persino inaspettate:gli alunni,non solo si sono appassionati alle storie proposte,esprimendo via via una crescente curiosità ad incontrare gli scrittori,ma hanno preso l’iniziativa di andare in libreria ad acquistare lo stesso libro che la maestra leggeva per poter seguire in classe ,o altri libri degli stessi autori;molti ragazzini hanno letto tutti i libri della Nanetti e molti di Bordiglioni.Entrare in libreria con scelte già definite,regalare per il compleanno e per Natale un libro o chiederlo in regalo,arrivare al mattino a scuola mostrando orgogliosamente il loro ultimo acquisto e riferire ai compagni la valutazione sul libro appena letto,consigliandone con entusiasmo la lettura,coinvolgere i genitori nella emozionante esperienza del leggere le stesse storie,contagiare alla lettura anche i meno predisposti…


Tutto ciò,unito alla esperienza di atmosfere intense di attesa emozionante e di commozione per il finale delle storie più coinvolgenti,mi sembrano,dal punto di vista educativo,risultati davvero preziosi in un tempo in cui i nostri bambini sono attratti da suggestioni sempre più facili e immediate,che li vedono fruitori passivi di intenzionalità non sempre educative. Ringrazio a nome della scuola,l’Amministrazione Comunale che con i suoi contributi, ci permette di potenziare l’offerta formativa per i nostri utenti;un particolare ringraziamento è rivolto all’Assessore Annalinda Pasquali, che abbiamo coinvolto nell’iniziativa, per il suo sostegno e la sua preziosa collaborazione organizzativa”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2009 alle 17:47 sul giornale del 14 febbraio 2009 - 1044 letture

In questo articolo si parla di cultura, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio





logoEV
logoEV