Pesca: varato il calendario, si parte l’8 marzo

pesca 3' di lettura 12/02/2009 - La Giunta Provinciale nella seduta del 26 gennaio 2009 ha approvato il nuovo calendario piscatorio provinciale 2009, che regolamenta tutte le attività di pesca sportiva nelle acque interne provinciali.

Le attività di pesca riprenderanno domenica 8 marzo con 15 giorni di ritardo rispetto alle precedenti aperture della pesca alla trota (ultima domenica di febbraio), in quanto la Regione Marche ha ritenuto necessario tutelare maggiormente le specie in riproduzione, come indicato dagli ittiologi che stanno lavorando alla Carta Ittica Regionale e dalle stesse Province. Oltre al posticipo dell’apertura della pesca alla trota, il Calendario Piscatorio provinciale stabilisce che, in tutte le acque della Provincia, l’esercizio della pesca è consentito da un’ora prima della levata del sole a un’ora dopo il tramonto e che, per la pesca delle trote di tutte le varietà, si potrà pescare fino al 4 ottobre 2009. Dopo quella data, nelle acque di categoria A e B è vietata ogni forma di pesca, di qualsiasi specie ittica.


Il nuovo calendario contiene interessanti novità, tra cui: - la riclassificazione in categoria A di alcuni tratti fluviali (precedentemente di categoria B) a seguito di accertato miglioramento della qualità delle acque come indicato dalla nuova Carta Ittica Provinciale; - la riapertura dopo tre anni della zona di ripopolamento e frega di Arquata del Tronto; - il prosieguo anche per il 2009 del funzionamento delle due zone di pesca regolamentate con il sistema “no kill” (con obbligo del rilascio del pesce pescato vivo), una sul fiume Tenna nei pressi di Amandola e una sul fiume Tronto all’interno dei confini del centro abitato di Ascoli Piceno. Per accedere a tali zone, particolarmente curate nella manutenzione dei sentieri, vigilanza e ripopolamento di specie ittiche a cura delle associazioni provinciali dei pescatori, è necessario un permesso di pesca specifico che viene rilasciato dal servizio provinciale Risorse Naturali – Caccia e Pesca. Le acque interne di cat. “A” e “B” sono state ripopolate con trote fario di cm. 22-24 nel mese di ottobre 2008.


Una ulteriore immissione di trote adulte verrà effettuato nel periodo 23 – 28 febbraio. I ripopolamenti interesseranno anche il tratto di torrente Castellano restituito alla libera pesca lo scorso anno nei pressi della cartiera papale di Ascoli Piceno. Si punta infatti a favorire l’accesso alla pesca di giovani e persone anziane che, vista la vicinanza dal centro abitato, potranno raggiungere comodamente a piedi i posti di pesca. Tra l’altro, la realizzazione della nuova pista ciclo-pedonale (in fase di ultimazione) agevolerà ulteriormente la fruibilità del torrente, anche per i diversamente abili, ampliando quindi la platea dei fruitori degli ambienti fluviali del torrente Castellano.


Altri interventi di ripopolamento riguarderanno tutte le aste fluviali della Provincia (fiumi Tenna, Aso, Fluvione, Tronto, Castellano e Garrafo e loro affluenti principali) nei tratti di categorie A e B (a salmonidi) con l’immissione di circa 18 quintali di trote fario. Si ricorda che chi esercita la pesca nelle acque di categoria A (di notevole pregio ittiofaunistico prevalentemente popolate da salmonidi) e B (a popolazione mista), oltre alla licenza deve essere in possesso del tesserino valido per l’intero territorio regionale su cui annotare in modo indelebile la giornata di pesca, l’ambito fluviale oggetto di pesca e, subito dopo ogni prelievo, i capi di salmonidi catturati.


E’ necessario inoltre munirsi di un ulteriore permesso per la pesca nelle zone “no-kill” di categoria A o B. Tutte le tipologie di permessi saranno disponibili dai prossimi giorni presso gli Uffici del Servizio Risorse Naturali – Caccia e Pesca, in Viale della Repubblica 34 di Ascoli Piceno (tel. 0736/277703 - 277704). La Provincia, al fine di una capillare distribuzione dei tesserini e permessi di pesca, comunicherà anche l’elenco degli esercizi commerciali specializzati, disponibili alla consegna delle predette autorizzazioni.


Il testo integrale del calendario è consultabile sul sito della Provincia www.provincia.ap.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2009 alle 17:15 sul giornale del 12 febbraio 2009 - 839 letture

In questo articolo si parla di pesca, politica, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno





logoEV
logoEV