S. Elpidio a Mare: il Comune celebra il Giorno del Ricordo

Foibe 1' di lettura 07/02/2009 - Con legge n. 92 del 30 marzo 2004 è stato istituito il “Giorno del Ricordo” (10 febbraio) con lo scopo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, dei fiumani e dei dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Per onorare e celebrare questo giorno l’Amministrazione Comunale di S. Elpidio a Mare – Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione ha organizzato per martedì 10 febbraio alle ore 9,30 al teatro “L. Cicconi” un’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori della città. Dopo il saluto delle autorità, è in programma l’intervento di Pietro Luigi Crasti, presidente dell’A.D.ES. (Associazione Amici e Discendenti degli Esuli giuliani, istriani, fiumani e dalmati) cui seguirà la proiezione di un filmato e la straordinaria testimonianza di Graziano Udovisi, che rimane l’unico sopravvissuto ad un infoibamento in Istria all’epoca dei tragici fatti di pulizia etnica.



“In questo giorno abbiamo il dovere morale e civile di ricordare quanti sono morti dopo essere stati tremendamente torturati e sepolti nelle cavità carsiche delle foibe. Dobbiamo fare memoria, conoscere la storia e trasmetterla alle giovani generazioni perché simili eccidi non accadano più e perché siano, invece, sempre promossi i valori del rispetto e della vita” – hanno dichiarato il sindaco Alessandro Mezzanotte e l’assessore alla cultura Giuseppe Cifola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2009 alle 01:01 sul giornale del 07 febbraio 2009 - 1053 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant\'Elpidio a Mare, Comune di Sant\'Elpidio a Mare





logoEV
logoEV