S. Elpidio a Mare: bilancio 2008 entusiasmante per il Museo della Calzatura

scarpe 2' di lettura 30/01/2009 - Tempo di bilanci per il Museo della Calzatura “Cav. Vincenzo Andolfi” di S. Elpidio a Mare. E per l’anno che è appena passato i dati sono davvero entusiasmanti.

Gli specialisti della moda hanno preso la struttura elpidiense come un’importante punto di riferimento tanto che alcuni reperti, tra i più belli e pregiati, sono stati esposti in mostre e location di altissimo prestigio a Milano, Tokio, Pechino, Madrid. Del museo, poi, si sono interessate riviste specializzate di livello internazionale come “Milano Finanza”, facendo conoscere questo fiore all’occhiello del distretto calzaturiero fermano-maceratese, che per la qualità dei prodotti realizzati da sempre rappresenta un polo d’eccellenza dell’Italian Style nel mondo.


Il Museo della Calzatura è per noi motivo di vanto e di orgoglio non solo come sito culturale per il territorio della nuova Provincia ma anche come Polo d’attrazione turistica per i tanti visitatori che ogni anno, scegliendo di ammirare la nostra città, ne rimangono affascinati” – hanno detto il sindaco Alessandro Mezzanotte e l’Assessore alla Cultura Giuseppe Cifola.


Il museo è in costante crescita. Anche nel 2008 sono state numerose le donazioni effettuate da privati e da aziende che hanno arricchito ulteriormente le collezioni con accessori, attrezzature, macchinari e, soprattutto, calzature di grande bellezza e qualità, testimonianze preziose del lungo viaggio della moda, che spesso ritorna a distanza di anni sui suoi passi riproponendosi ed aggiornandosi, come dimostrano, ad esempio, le scarpe da uomo realizzate nel lontano 1974 dal calzaturificio “Doucals”, donate al Museo in occasione del 35° anniversario dell’attività aziendale, o anche come dimostra l’ultima edizione del “Micromuseum”, l’iniziativa promossa dall’Associazione Nazionale Calzaturieri Italiani che, per presentare le tendenze moda del 2010, ha scelto di nuovo due scarpe storiche del museo elpidiense.


Nuovi pezzi anche nella sezione dedicata ai personaggi famosi. Oltre al celebre attore Peppe Barra, che ha accettato con entusiasmo di regalare le scarpe indossate nello spettacolo teatrale “Amore e Psiche”, anche il grande musicista jazz Famoudou Don Moyè e il campione olimpionico Gelindo Bordin, hanno voluto lasciare le proprie come segno tangibile della loro presenza a Sant’Elpidio a Mare .


Il museo rientra nel progetto di valorizzazione del Centro Storico e di Corso Baccio che stiamo elaborando ed è una struttura che vorremmo inserire in una rete di musei e siti culturali fruibili anche e soprattutto dalle scuole” - ha aggiunto il sindaco Mezzanotte.






Questo è un articolo pubblicato il 30-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 30 gennaio 2009 - 887 letture

In questo articolo si parla di scarpe, Sant\'Elpidio a Mare, Comune di Sant\'Elpidio a Mare, museo della calzatura